Contratture Muscoli Collo: Cause, Sintomi e Rimedi

0 938

Una contrattura causa tensione e forti limitazioni di movimento di un muscolo. Quando questo viene sollecitato si accusa un forte dolore e rigidità muscolare.

Solitamente una contrattura non è associata a patologie gravi e non lascia nessun tipo di alterazione al muscolo, ma la sensazione non è decisamente piacevole.

I muscoli del collo, come gli altri muscoli del corpo, possono essere soggetti a contratture. Generalmente i muscoli a maggiore rischio di blocco sono quelli utilizzati più intensamente o in maniera errata e scorretta.

Contratture Muscoli Collo

Cause e Sintomi

La contrattura dei muscoli del collo, comunemente anche chiamata torcicollo o contrattura cervicale, è molto frequente nei soggetti che soffrono di artrosi cervicale, ma non è assolutamente raro che possa apparire a chiunque e in qualsiasi età, per esempio a causa di posture scorrette mantenute per troppo tempo.

La sensazione è di blocco inaspettato dei muscoli laterali del collo.

Come già detto non è un disturbo grave, ma può essere molto doloroso, tanto da impedire i movimenti di capo e collo per alcuni giorni.

Nei casi più acuti il dolore può estendersi alla parte superiore della spalla e al braccio.

Una delle cause più comuni è il mantenimento, anche involontariamente, di una posizione forzata ed innaturale, ad esempio durante un’attività lavorativa che non prevede particolari movimenti (come ad esempio lo stare al computer), quando si studia piegati sui libri o mentre si dorme.

Il torcicollo potrebbe anche essere cagionato da un banale colpo d’aria o da una torsione brusca del capo che sollecita in modo non naturale il muscolo.

A volte non ci si presta molta attenzione, ma anche l’utilizzo di un cuscino non anatomico per dormire (quindi non adatto a sostenere la naturale anatomia del collo) può essere causa di frequenti contratture.

Possono aumentare il rischio di torcicollo anche alcune infezioni virali, o le infiammazione dei nervi.

Trattamento e Rimedi

Per prevenire la contrattura cervicale sicuramente è necessario svolgere una vita attiva e riposarsi mantenendo posture adeguate, in quanto come detto tra le cause più comuni ci sono appunto la vita sedentaria, movimenti errati o stress dovuto anche dalla stanchezza.

Possono essere utili esercizi per rinforzare la zona di schiena e collo, in modo da tenere in muscoli di queste fasce ben allenate.

Nelle forme meno accentuate si può procedere con l’automedicazione per alleviare il dolore derivante da torcicollo.
La borsa dell’acqua calda ad esempio può dare grande sollievo poiché permette ai muscoli di rilassarsi grazie al calore.

In alcuni casi specifici potrebbe essere utile invece l’alternanza di caldo e freddo (con ad esempio del ghiaccio).

In caso di dubbi è buona prassi chiedere consiglio al proprio medico.

L’utilizzo di un cuscino sottile e anatomico per evitare di tenere il collo sotto sforzo durante la notte può sicuramente portare degli ottimi benefici.

Nella maggior parte dei casi il dolore può essere tenuto sotto controllo con i più comuni antidolorifici da banco venduti in farmacia.

Nel caso questo disturbo sia piuttosto ricorrente può essere necessario contattare un fisioterapista per imparare alcuni esercizi specifici da poter eseguire anche autonomamente, per rinforzare e mantenere elastica la zona del collo, evitando il ripresentarsi di questo fastidioso fenomeno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat