Debolezza Gambe: quali possono essere le cause?

0 55

Sentire al debolezza alle gambe è un problema abbastanza comune.

Si tratta di un sintomo aspecifico che accomuna diverse problematiche che possono essere più o meno gravi.

Tutto dipende dal tipo di debolezza che avverti e da quale stile di vita conduci oltre che dalla tua storia clinica.

Molto spesso la sensazione persistente di debolezza alle gambe segnala una condizione patologica da risolvere alla svelta.

Debolezza Arti Inferiori Cause      

Quando parliamo di debolezza gambe ci riferiamo alla sensazione di stanchezza e pesantezza.

Le gambe sembrano addormentate o formicolanti oppure pesanti, gonfie e doloranti.

Di solito quando la sensazione ricorre di continuo si ipotizzano problemi circolatori come arteriopatia periferica, flebite, trombosi venosa profonda o vene varicose.

Tutti questi disturbi si insinuano nel sistema linfatico e disturbano la circolazione provocando dolore, congestione delle vene, gonfiore, formicolii e dilatazione dei vasi.

Il problema circolatorio non è l’unico che riguarda la debolezza alle gambe perché potrebbero esserci anche cause di tipo neurologico. Vediamo quali sono.

Ernia del Disco Lombare e Debolezza alle Gambe

In caso di compressione delle radici nervose nell’area lombare il paziente può avvertire stanchezza e pesantezza ad una gamba o ad entrambi.

Questo è il caso in cui si manifestano ernia del disco e stenosi vertebrale per cui il dolore si irradia lungo tutto il nervo sciatico e arriva fino a sotto il ginocchio.

L’ernia del disco è la conseguenza della fuoriuscita di nucleo polposo contenuto nel disco intervertebrale dell’area colpita da schiacciamento.

Si tratta di un cuscinetto che ammortizza le vertebre e che quando si rompe causa la fuoriuscita di ciò che è contenuto al suo interno provocando una pressione sulle vertebre e sulle strutture nervose, dando origine a infiammazione e dolore.

Rimedi Ernia Lombare

A seconda della gravità dell’ernia e della storia clinica del paziente il medico curante proporrà diversi rimedi per correggere l’ernia e proteggere il disco colpito.

Per esempio potrebbe rivelarsi salvifica una terapia a base di ozono, conosciuta per l’appunto come ozonoterapia.

Consiste nell’iniezione localizzata di ozono medicale, una molecola che esiste naturalmente nell’ambiente e che è in grado di far regredire il nucleo e sollevare in nervi dalla pressione che causa dolore.

In altri casi può essere necessario abbinare fisioterapia e ginnastica posturale oltre all’utilizzo di farmaci antinfiammatori che possano ridimensionare il dolore iniziale subito dal paziente.

Infine potrebbe essere necessario abbinare attività fisica o impegnarsi a perdere peso evitando di vivere una vita troppo sedentaria.

Nei casi più gravi il medico suggerisce l’intervento chirurgico attraverso tecniche mini-invasive che mirano a eliminare il problema definitivamente.

Il rimedio viene scelto dal medico in base all’età del paziente, alla sua cartella clinica pregressa e al suo stile di vita oltre che rispetto alla gravità dell’ernia discale.

In ogni caso per dolori e debolezza alle gambe persistenti non esitare mai a contattare il tuo medico e ad indagare su quali sono le cause perché la prevenzione è sempre la miglior cura.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat