Decompressore Vertebrale Lombare: Come Funziona?

0 89

La Decompressione Vertebrale Lombare può essere intesa in maniera duplice, ovvero come intervento chirurgico e come terapia conservativa per la schiena.

Dopotutto il mal di schiena da compressione vertebrale è uno dei disturbi più diffusi tra le persone e questo, nella maggioranza dei casi, è originato da posture scorrete e da una vita troppo sedentaria.

Difatti stando seduti la colonna vertebrale si schiaccia verso il basso e questa eccessiva pressione può dare vita ai problemi legati alla dolorosa ernia del disco.

Per evitare spiacevoli conseguenze bisogna provvedere a quella che è detta decompressione vertebrale lombare ma sarà il medico a stabilire in quali modalità agire.

In questo articolo ci concentriamo su una pratica di allungamento della colonna vertebrale che aiuta a distendere e allungare le vertebre per ritrovare un po’ di sollievo dal mal di schiena.

Panca per Distendere la Schiena Come Funziona?        

Per decomprimere la colonna vertebrale è necessario seguire i consigli del medico.

In generale si rivelano di grande utilità gli esercizi di ginnastica posturale e di pilates oltre alla fisioterapia sotto la guida attenta di un professionista.

Per aiutarti a recuperare la postura e decomprimere le vertebre puoi aiutarti con una panca per decompressione vertebrale lombare.

Questa panca è anche detta ad inversione gravitazionale e serve a capovolgere il tuo corpo in sicurezza.

Praticamente consente di cambiare verso rispetto alla forza del peso e questo, potrebbe causare una decompressione vertebrale che provoca sollievo al dolore.

Non è un rimedio medico ufficiale ma un’alternativa da abbinare ad ulteriori terapie.

Inoltre non è indicata a chi soffre di problemi circolatori e, quindi, è sempre preferibile consultare uno specialista prima di acquistarla.

Miglior Decompressore Vertebrale Come Scegliere?

Visto il delicato compito che ricopre dovrai scegliere con cura la tua panca per decompressione.

Quindi dovrai assicurarti che sia realizzata in materiali resistenti, come l’acciaio inox e che i sedili siano imbottivi con tessuti di ottima qualità.

Inoltre deve poter resistere al ribaltamento del tuo peso e, quindi, deve essere dotata di una struttura ben bilanciata per non ribaltarsi mentre sei ancorato su di essa.

Per sceglierla, quindi, assicurati di controllare riconoscenze e certificazioni e non badare a spese.

Considera inoltre che questa panca non è l’unico modo per risolvere i problemi alla schiena e se senti dolore nell’area lombare di frequente e in maniera molto acuta, dovresti farti visitare da un medico.

Nella nostra sezione dedicata al mal di schiena abbiamo pubblicato numerosi approfondimenti che ti possono aiutare a capire quali sono le ragioni per cui provi dolore.

Il sintomo del mal di schiena è aspecifico e riguarda tantissime patologie per cui non dovresti mai sottovalutarlo.

Per una buona panca dovresti spendere non meno di cento euro e scegliere solo modelli con impugnature e tessuti antiscivolo per evitare incidenti.

Infine valuta la presenza di perni per poggiare i piedi con i quali restare ben ancorato alla panca al momento dell’inversione.

Se senti formicolii o giramenti di testa sospendi immediatamente il trattamento.

Consigliamo anche di utilizzarla solo sotto la supervisione di un’altra persona e valutando con il medico se la tua storia clinica è compatibile con il suo utilizzo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat