Differenze tra Ernia del Disco e Protusione Discale

0 182

Ernie e protusioni discali sono due problematiche che riguardano il disco invertebrale, il cuscinetto fibrocartilagineo con l’importante funzione di “ammortizzatore” presente fra una vertebra e l’altra, che rendere possibili i movimenti della colonna.

Si tratta di due patologie differenti che possono manifestarsi in diverse zone della colonna vertebrale, soprattutto a livello cervicale e lombare.

Ma qual è la differenza fra ernia del disco e protusione discale? In cosa consistono queste due patologie della colonna vertebrale?

Differenza Protusione ed Ernia del Disco

Come accennato si tratta di due patologie diverse che colpiscono il disco intervertebrale.

Un’aspetto che l’ernia e la protusione del disco hanno in comune purtroppo è il dolore, il sintomo principale che spinge a rivolgersi al medico.

E’ fondamentale capire qual è il problema di salute, in modo da poter intervenire con mezzi appropriati ed efficaci.

Ernia del Disco Cos’è

L’ernia del disco è una patologia del disco intervertebrale che consiste nella fuoriuscita del suo nucleo polposo dalla sua normale sede, ossia dalla parte centrale situata all’interno del disco.

Può essere provocata da un’improvvisa sollecitazione o trauma, come un incidente o semplicemente un movimento sbagliato, come il sollevamento di una valigia o un peso.

Quando il nucleo esce dalla sua sede va quasi sempre a schiacciare la radice del nervo che nasce dal midollo spinale, determinando una compressione nervosa molto dolorosa.

Le sedi maggiormente colpite soprattutto in caso di sedentarietà sono rappresentate dall’ultimo e dal penultimo disco lombare, da cui nascono due radici nervose inerenti il nervo sciatico.

La principale conseguenza si basa su una violenta lombosciatalgia che interessa un solo lato.

È presente un mal di schiena associato ad una notevole diminuzione dei movimenti.

Oltre al dolore si hanno disturbi della sensibilità con comparsa di formicolii, aumento o diminuzione della sensibilità, contratture muscolari ed alterazione dei riflessi con comparsa di debolezza muscolare.

Nell’episodio acuto oltre al riposo assoluto a letto si può fare uso di farmaci antinfiammatori, miorilassanti ed antinevritici sempre sotto controllo medico.

Inoltre in molti casi sono consigliate anche le cure fisioterapiche.

Nel caso in cui i sintomi non dovessero scomparire, in tal caso bisognerà intervenire chirurgicamente o tramite tecniche come l’ozonoterapia, prima che possano instaurarsi delle lesioni a carico dei nervi degli arti inferiori.

Protusione Discale Cos’è

A differenza dell’ernia discale in caso di protusione il contenuto del nucleo non va incontro a fuoriuscite.

Il disco intervertebrale risulta sfiancato con uno spostamento del nucleo oltre la sua sede naturale, l’anulus fibroso in questo caso però è integro ed evita il riversamento del materiale all’esterno.

Le protusioni discali riguardano le cosiddette discopatie degenerative inerenti il disco vertebrale.

Anche in questo caso spesso si accompagnano processi irritativi a carico del recesso radicolare.

Dunque quando il nucleo spinge e a deforma l’anulus fibroso del disco ma senza romperlo, in questo caso si tratta sicuramente di una protusione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat