Dolore Cervicale e Mal di Testa Cause e Rimedi

0 126

Che cos’è il dolore cervicale e quali sono i sintomi?

Il dolore cervicale (tecnicamente cervicalgia) è una patologia molto comune e diffusa che colpisce appunto la regione cervicale, la parte della colonna vertebrale, composta da sette vertebre, che sorregge collo e testa.

In base a dove è localizzato il dolore all’interno di quest’area, si verificano diverse sintomatologie.

Questa patologia comporta solitamente nei casi più lievi dolori al collo (in gergo “torcicollo”).

Con il progredire dell’infiammazione, i dolori possono estendersi alle spalle fino ad arrivare alle braccia, rendendo difficoltosi i movimenti più semplici di tutta la parte superiore del tronco.

I sintomi più frequenti legati a questo disturbo sono:

  • cefalea (mal di testa);
  • torcicollo (rigidità del collo);
  • formicolii e intorpidimento della parte superiore del corpo;
  • vertigini;
  • rigidità del corpo oltre la zona cervicale;
  • nausea;
  • problemi alla vista (questo avviene soprattutto per la nevralgia di Arnold una patologia molto rara che ha origine nella zona cervicale e colpisce proprio il lobo occipitale, centro cerebrale della vista).

Cause Dolore Cervicale

Il picco di manifestazione del disturbo solitamente compare dopo i quaranta anni, anche se si può soffrire di cervicale anche in età inferiori.

Tra le cause di cervicale più frequenti:

  • Stress emotivo continuato da parte del soggetto. Le situazioni di nervosismo protratte nel tempo, comportano continue e persistenti contratture muscolari. A conferma di ciò, come dato statistico, i casi di cervicalgia si verificano maggiormente nelle grandi città, nonché con più frequenza nelle donne rispetto agli uomini.
  • Stile di vita sedentario che rende la muscolatura meno allenata. Conseguentemente la struttura fisica diviene più soggetta a traumi.
  • Errata postura. Stare seduti in una posizione che non da il corretto sostegno a schiena e spalle, o avere la cattiva abitudine di stare troppo a lungo con la testa sporta in avanti può causare dolore cervicale.
  • Esposizione al freddo. Le avverse condizioni climatiche come freddo e vento, possono causare dolore cervicale se non si prendono adeguati accorgimenti.
  • Dormire in posizione errata. Spesso questa condizione è dovuta all’utilizzo di cuscini scomodi o comunque non idonei ad un corretto posizionamento dell’area cervicale. E’ molto importante riposare in modo corretto con un cuscino per la cervicale che permetta di riposare i muscoli e alleviare le tensioni.
  • Malocclusione dentale. Quando le arcate dentali presentano difetti occlusali (dentatura che non permette una corretta chiusura della mascella) si può soffrire di mal di testa e dolore cervicale; anche chi è affetto da bruxismo e che quindi digrigna fortemente e di continuo i denti, rischia di soffrire di questo tipo di dolori.
  • Traumi fisici circoscritti alla zona o eccessivi sforzi.
  • Ernia del disco cervicale, ovvero la fuoriuscita del nucleo polposo nello spazio circostante, dovuta al deterioramento o rottura del disco. Il materiale erniato può andare a comprimere le radici nervose causando fordi dolori e sintomi che si ripercuotono fino agli arti superiori.
  • Protrusione discale, ovvero la fuoriuscita del disco dal proprio spazio naturale con conseguente invasione dello spazio circostante.

Rimedi Dolore Cervicale

Conoscendo i sintomi e le cause del dolore cervicale, è possibile prevenire il disturbo e addirittura modificare la situazione avversa con piccoli accorgimenti:

  • limitare le situazione di stress;
  • avere uno stile di vita sano, in primis allenarsi e mangiare bene;
  • adottare le posture adeguate quando si è seduti e quando si dorme, con la scelta dei cuscini idonei ad aiutare la corretta postura.

Nel caso in cui la patologia non sia stata presa per tempo e sia arrivata in una fase avanzata o cronica, come nel caso di sindrome cervico-brachiale, quando il dolore si irradia ben oltre la zona del collo, o di sindrome cervico-cefalica, ovvero quando il disturbo arriva a comportare cefalee e nauesea, è necessario ricorrere a trattamenti medici mirati.

L’ossigeno ozonoterapia, in particolare, è una terapia innovativa, che nella maggior parte dei casi permette di ottenere risultati veramente notevoli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat