Ernia del Disco: Che Movimenti Evitare?

0 163

Con l’ernia del disco che movimenti evitare? Cosa è giusto fare e quali movimenti non dovresti mai compiere? Quale sport si può praticare?

L’ernia del disco è un disturbo molto diffuso, che colpisce con maggiore frequenza chi ha uno stile di vita sedentario, ma non solo…

I fattori di rischio per l’ernia del disco sono diversi, oltre alla sedentarietà infatti possono influire l’età, la postura, l’altezza e abitudini sbagliate come il fumo.

Essa si origina quando il nucleo contenuto all’interno dei dischi vertebrali fuoriesce dalla sua sede naturale e va a comprimere i nervi, provocando dolori lancinanti e improvvisi.

Quello che forse non sai è che non bisogna correre ai ripari quando il dolore diventa ingestibile ma, piuttosto, intraprendere una terapia molto prima.

Quando il mal di schiena si fa persistente, tendiamo a prendere antidolorifici con una certa leggerezza senza indagare sulla causa che ha generato il dolore.

Senza una terapia adeguata, il problema tende a peggiorare velocemente.

Per queste ragioni l’ernia del disco non va mai presa sottogamba: una diagnosi tempestiva e un trattamento efficace come l’ozonoterapia, potrebbero evitare di sottoporsi ad un intervento.

Diagnosi Ernia del Disco

La diagnosi dell’ernia del disco è vissuta da gran parte dei pazienti come l’inizio di tutti i mali del mondo per via di preoccupazioni su come cambierà la loro vita una volta appresa la notizia.

In realtà si tratta di un problema risolvibile e piuttosto comune, che non ci precluderà sport, passeggiate e/o non influirà sulla nostra quotidianità se trattata in modo adeguato.

La diagnosi dell’ernia del disco parte da un esame diagnostico come la risonanza dopo aver parlato con il medico che, ascoltati i sintomi, ti chiederà di fare degli accertamenti.

Prevenzione ed Ernia del Disco

In alcuni casi la risonanza potrebbe anche non evidenziare una vera e propria fuoriuscita del nucleo polposo dai dischi ma una protusione discale.

E’ importante capire che, in questi casi, prima di arrivare allo sviluppo della patologia, è necessario iniziare una cura.

Se il mal di schiena è persistente ed ha una certa incidenza, anche al risveglio, è il caso di fare un controllo da un medico specialista.

Una volta diagnosticata l’ernia del disco, in ogni caso, si dovrà procedere ad una cura che consiste per lo più in farmaci anti-dolorifici, trattamenti fisioterapici o specialistici come l’ozonoterapia e eventualmente un intervento.

La diagnosi passa sempre da un esame degli arti e della colonna vertebrale per cui il medico valuterà l’ampiezza dei tuoi movimenti e la tua relativa flessibilità.

Ti sarà chiesto di descrivere cosa provi, se senti formicolii o debolezza e nel caso in cui i sintomi dovessero lasciar presagire l’eventualità dell’ernia del disco, dovrai sottoporti ad una risonanza magnetica.

Ernia del Disco Movimenti da Evitare

Se sei affetto da ernia del disco non dovrai smettere di muoverti.

Al contrario ti sarà chiesto di riabilitare la tua schiena ed il tuo corpo con particolare attenzione a non sovraccaricare i dischi.

Non è vero che non potrai sollevare pesi e che dovrai stare allungato sul divano a riposo, anzi!

Stare seduti e fermi, contrariamente a quanto si pensa, crea un sovraccarico sull’area lombare già solo dopo venti minuti.

Questo chiaramente non significa che nella fase acuta in cui il dolore è forte si possono eseguire tutti i movimenti.

In caso di ernia del disco quali movimenti evitare da subito?

Dovrai imparare a muoverti senza creare danni ulteriori ai dischi, essere attivo e in movimento sarà preferibile allo stare fermo, ma non tutte le attività sono consigliate.

Movimento ed attività fisica dovranno essere mirati, anche in casa quando svolgi le attività quotidiane come sollevare pesi.

Più che evitare di muoverti, quindi, la soluzione è muoverti bene.

Nella tua routine quotidiana e sportiva, quindi, sarà meglio evitare esercizi di tonificazione addominale che coinvolgano le gambe e, laddove sarà necessario sollevare pesi, meglio evitare le spinte in alto.

In sintesi dovrai tenerti alla larga da tutti quei movimenti che creano un sovraccarico sull’area lombare.

Per questo sarebbe preferibile parlare con un personal trainer o un fisioterapista e capire bene come non fare danni alla colonna vertebrale senza improvvisazioni e fai-da-te.

Movimenti consigliati

In caso di ernia del disco sarà utilissimo fare qualche sport leggero in acqua, camminare e seguire esercizi posturali con una persona qualificata accanto a noi sempre pronta a correggerci.

Sarà importante rafforzare i muscoli del tronco ad esempio tramite lo yoga, in modo da sostenere la colonna vertebrale e sopportare meglio i movimenti.

Altra cosa importante sarà lo sviluppo dei muscoli addominali.

Con le giuste cure e un pò di attività fisica potrai tornare a fare la tua vita normale riflettendo più accuratamente sulle conseguenze di una vita immobile e sedentaria.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat