Infiammazione alla Schiena: cosa fare?

0 42

L’infiammazione alla schiena colpisce una persona su tre e spesso è causata da problemi di origine meccanica. Le patologie che generano questo sintomo sono diverse e possono essere anche molto difficili da diagnosticare.

Il punto è che il sintomo non basta ad aiutare lo specialista a capire l’origine del problema perché, in caso di infiammazione, è necessario indagare attraverso esami diagnostici approfonditi.

Massaggi, manovre, antidolorifici e antinfiammatori possono alleviare il fastidio ma è sempre consigliabile rivolgersi ad un medico per la corretta diagnosi dato che agire precocemente è il miglior modo per risolvere il problema alla radice.

Cause Infiammazione Muscolare Schiena 

L’infiammazione alla schiena si presenta solitamente entro i quarant’anni e compare in modo graduale.

Il sintomo doloroso tende ad attenuarsi con l’esercizio fisico e, il riposo, contribuisce ad acuire il fastidio.

Di solito il dolore si manifesta durante la notte, quando il paziente è a riposo e causa una rigidità mattutina che può durare anche molto a lungo.

A scatenare l’infiammazione possono essere più ragioni tra cui cancro, infezioni spinali e malattie autoimmuni.

Questo genere di patologie come la spondiloartrite assiale, la spondilite anchilosante, l’artrite reattiva e quella psoriasica, comporta l’attacco dei tessuti sani da parte del sistema immunitario.

Per questo i sintomi non devono essere ignorati e la diagnosi precoce a fondamentale.

Rimedi Infiammazione Schiena

Non esistono rimedi universali per risolvere l’infiammazione alla schiena.

Occorre un percorso di cura che parte dall’anamnesi, ovvero dalla descrizione di tutti i sintomi al medico.

Successivamente verranno proposti degli esami diagnostici con i quali indagare la natura dell’infiammazione.

Poi potrebbe essere prescritto un percorso di cura farmacologica unito alla fisioterapia ma ci sono casi in cui è richiesto anche l’intervento.

L’ozonoterapia sicuramente può essere un valido aiuto, soprattutto se l’infiammazione è legata a problemi meccanici e non è generata da patologie più gravi.

In ogni caso si sconsiglia vivamente di prendere iniziative.

Non provare a risolvere il dolore da infiammazione alla schiena attraverso l’esercizio fisico o l’auto-somministrazione di antidolorifici o antinfiammatori.

In caso di dolore è opportuno evitare di compiere sforzi e stare a riposo finché il dolore non tende a diminuire.

Attenzione ai sintomi da schiena infiammata

Il fastidio che si avverte alla schiena può essere un dolore oppure una sensazione legata al bruciore.

A volte questa si localizza sui muscoli o nell’area centrale della schiena ma potrebbe interessare anche la colonna lombare o la cervicale.

Di solito questa sensazione non ha nulla a che vedere con discopatie, ernie del disco e artrosi.

Si tratta di un sintomo diverso che si avverte anche a riposo e che si accentua durante i movimenti.

Non essendo un sintomo meccanico questo può essere dovuto a debolezza muscolare, sovraccarico del sistema nervoso e patologie che coinvolgono altre articolazioni.

È per questo che è importante chiarire subito con il medico quali sono le zone coinvolte e in quali particolari movimenti si manifesta il sintomo del bruciore.

Considera che se segui un’alimentazione sregolata, se sei sovrappeso e conduci uno stile di vita molto sedentario potresti aggravare la tua condizione.

Non tardare ad intervenire perché, in fase iniziale, la cura è molto meno invasiva e si rivela anche più efficace.  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat