Infiltrazioni per Ernia del Disco

0 16

Infiltrazioni per ernia del disco: cosa sono e come agiscono? Scopriamo assieme come è possibile trattare questa patologia e quali sono i benefici delle infiltrazioni.

L’ernia del disco rappresenta una delle patologie della colonna vertebrale più diffuse e invalidanti.

Caratterizzata dalla fuoriuscita del nucleo polposo del disco intervertebrale, può causare una compressione sui nervi spinali, generando dolore, debolezza e formicolio.

In molti casi svolgere anche le più piccole attività quotidiane può risultare molto faticoso, andando a influire negativamente sulla qualità della vita.

Le infiltrazioni per ernia del disco sono un’opzione terapeutica minimamente invasiva, che offre sollievo ai pazienti che non rispondono alle terapie conservative.

In questo articolo, esploreremo il meccanismo d’azione, i tipi, i benefici e i potenziali rischi associati a questa procedura.

Che Cosa Sono le Infiltrazioni per Ernia del Disco?

Le infiltrazioni per ernia del disco consistono nell’iniezione di farmaci direttamente nella colonna vertebrale.

L’obiettivo è ridurre l’infiammazione e il dolore causati dalla compressione dei nervi.

Esistono diversi tipi di infiltrazioni, che il medico valuta a seconda della condizione del paziente.

Possono contenere corticosteroidi, anestetici o una combinazione dei due, oppure ozono medicale, molto efficace per trattare le ernie del disco.

Attraverso la somministrazione di corticosteroidi, che possiedono potenti proprietà anti-infiammatorie, è possibile ridurre l’edema e la pressione sui nervi affetti.

Gli anestetici locali, invece, forniscono un sollievo immediato dal dolore, bloccando temporaneamente la trasmissione del segnale dolorifico.

Le infiltrazioni di ozonoterapia, invece sfruttano i benefici dell’ozono medicale non solo per alleviare il dolore, ma anche per ridurre l’infiammazione e trattare in modo efficace l’ernia discale.

Infiltrazioni Ozonoterapia per Ernia del Disco

L’ozonoterapia è una pratica medica che utilizza una miscela di ossigeno e ozono per trattare varie condizioni. Nel contesto dell’ernia del disco, le infiltrazioni di ozonoterapia sono impiegate per trattare i sintomi e ridurre il volume dell’ernia.

L’ozono medicale è un gas che ha diverse proprietà benefiche: ha un’azione antidolorifica, antinfiammatoria e antiossidante, permette disidratare l’ernia riducendone il volume e quindi la compressione nervosa, migliora l’ossigenazione dei tessuti e ha azioni battericide e fungicide.

L’ozonoterapia consiste nell’iniettare la miscela di ossigeno e ozono medicale direttamente nella zona interessata. Questa procedura è solitamente guidata da imaging medico per garantire la precisione.

I pazienti che ricevono ozonoterapia spesso riportano un rapido miglioramento del dolore e della mobilità, che porta a un miglioramento della qualità della vita.

Tra i vantaggi di questa tecnica inoltre c’è la quasi assenza di controindicazioni o effetti collaterali e i tempi di recupero brevi.

I pazienti infatti possono spesso riprendere le normali attività molto più rapidamente rispetto a dopo un intervento chirurgico.

Inoltre, l’ozonoterapia può essere una scelta per i pazienti che preferiscono trattamenti meno invasivi rispetto alla chirurgia o che non hanno risposto bene ai farmaci antinfiammatori e alla fisioterapia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat