Interventi e Terapie Contro il Mal di Schiena

0 66

Quando si sente parlare di medicina del dolore da applicare al mal di schiena si parla di una serie di procedure mediche che si possono attuare nei confronti delle persone affette da diverse problematiche dolorose alla schiena di origine benigna.

Interventi e Terapie Contro il Mal di Schiena

Le procedure di terapia del dolore più diffuse che si applicano in caso di mal di schiena sono: il blocco peridurale lombare con approccio transforaminale, la peridurografia e la peridurolisi per via caudale, la decompressione discale percutanea.

A seconda della patologia da trattare il medico specialista attua la terapia più efficace per alleviare il dolore.

Nella cura farmacologica vengono utilizzati dei farmaci analgesici e antinfiammatori con lo scopo di ridurre l’infiammazione e il dolore, degli oppioidi e i cosiddetti blocchi del dolore, tutti metodi differenti con lo stesso scopo, che vanno valutati di caso in caso.

Blocco Peridurale Lombare

Il blocco peridurale lombare con approccio transforaminale è una procedura che si utilizza con un fine antalgico per eliminare o, comunque, alleviare il mal di schiena del paziente.

Le patologie che possono essere trattate con questa tecnica sono:
– Degenerazioni del disco;
Ernie discali;
– Compressioni sulle radici dei nervi spinali;
– Restringimenti dei canali spinali.

L’applicazione avviene per via percutanea con un ago che va a raggiungere le radici dei nervi infiammati guidati da fluoroscopio con cui osservare la struttura interna dell’organismo. 

Decompressione Discale Percutanea

La decompressione discale percutanea, con il medesimo fine del blocco peridurale, può essere di tipo discale meccanico e per coblazione.

In particolare, la decompressione discale meccanica prevede l’asportazione di una piccola parte dei dischi erniati con un ago rotante inserito per via percutanea.
In questo caso è possibile alleviare il dolore perché con la riduzione dei volumi diminuisce la pressione sui nervi.

La coblazione, invece, può attuarsi solo se l’anulus fibroso è integro.
La procedura consiste nella coagulazione dei nuclei polposi (ovvero delle parti centrali) dei dischi intervertebrali per via percutanea con un ago che, mediante delle piccole scariche, decomprime i nervi.

Peridurografia e la Peridurolisi per Via Caudale

Si tratta di una tecnica di terapia del dolore che trova applicazione per tutti i mal di schiena causati da una fibrosi radicolare ovvero da una sorta di cicatrizzazione, che tende ad avvolgere le radici dei nervi spinali causando dolore.

Per effettuarla viene inserito un catetere a livello caudale, attraverso un piccolo buco nelle zone dell’osso sacro. Il catetere viene guidato fino allo spazio peridurale in cui si trova, per l’appunto, la fibrosi da trattare.

Questo tipo di intervento è consigliato soprattutto nei pazienti con pregressi interventi chirurgici al midollo spinale.

Farmaci Terapia del Dolore del Mal di Schiena

La terapia del dolore per la schiena si basa anche sull’utilizzo di particolari categorie di farmaci.

I farmaci cosiddetti FANS sono il primo grado del trattamento. Si tratta di antinfiammatori non steroidei che dimostrano una maggiore efficacia nei dolori nocicettivi.

I farmaci oppioidi, tra cui il culmine è rappresentato dalla morfina, sono indicati per il controllo dei dolori più intensi ed alcuni di questi sono l’unico rimedio per le problematiche dolorose, ad esempio per chi è affetto da un tumore maligno. 

I blocchi del dolore, infine, agiscono come le anestesie prima di un intervento chirurgico dato che vanno ad eliminare in maniera reversibile la capacità di recepire il dolore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat