La Storia di Irene Alfieri (da Facebook)

0 2.736

Sono alla seconda seduta e ho già costatato un miglioramento notevole!

Riesco a fare cose che prima facevo con moltissima difficoltà.

Il mio calvario è iniziato quasi due anni fa. Mi trovavo in spiaggia ed ho avvertito un dolore fortissimo dalla zona lombare fino al piede sinistro.

Da quel giorno quel dolore non mi ha più abbandonato. Ho iniziato ad assumere farmaci consigliati dal medico di base e ho continuato a fare attività fisica, ma quel dolore era sempre lì.

Dopo vari controlli ed accertamenti ho scoperto di avere un’ernia L5-S1 che comprimeva la radice del nervo sciatico… era questo che non mi faceva più dormire la notte e condurre la vita attiva che conducevo prima.

Niente più sport e camminate, anche le normali attività quotidiane erano diventate un incubo, ed occuparmi delle mie bambine era sempre più difficile.

Insomma mi sentivo sempre più depressa, il dolore stanca e purtroppo influisce sullo stato d’animo e sull’umore.

Dopo aver avuto la diagnosi di lombosciatalgia causata da ernia del disco, ho iniziato una terapia farmacologica che non ha prodotto alcun risultato.

Ho fatto dieci sedute di tecarterapia coadiuvate da manipolazioni di natura osteopatica, ma anche in questo caso non ho avuto risultati.

Oramai ero convinta di non vedere la luce in fondo al tunnel e che la chirurgia fosse la mia unica possibilità, anche quella con risultati incerti come mi dicono degli amici “operati”.

Ho fatto una visita da un neurochirurgo che prima di un eventuale intervento mi ha consigliato di provare con la terapia del dolore… non finirò mai di ringraziarlo.

Ed è a questo punto che su consiglio di una mia amica inizio a leggere la pagina Facebook del dottore Emanuele Sbacchi.

Vedo commenti e recensioni positive, così, ormai disperata, lo contatto.

Trovo una persona cordiale e molto simpatica che da subito mi ha incoraggiata e spiegato come sarebbe intervenuto.

Così mi sono affidata a lui e già dalla seconda infiltrazione ho iniziato a dormire la notte.

Dopo un’altra infiltrazione e altre sedute di Ozonoterapia stavo meglio ma non benissimo, così il dottore Sbacchi mi ha consigliato di fare un intervento laser discectomia.

Sono stata molto bene subito, ma ahimè dopo un mese il dolore è ricomparso, anche se con minore intensità.

Così proseguiamo con delle sedute di Ozonoterapia e inizio a fare lunghe camminate.

Oggi sto molto meglio, “bene” oserei dire, e questo grazie al dottore Emanuele che mi ha sostenuto con la sua professionalità e umanità.

Non è stato facile il mio percorso ma non ho voluto mollare, ho voluto crederci fino alla fine senza mai dubitare delle sue capacità, perché ogni caso e fisico sono a sé e ognuno reagisce con i propri tempi.

Vi consiglio di affidarvi alle mani del dottore Emanuele Sbacchi e di crederci sempre e non arrendervi mai.

Io ci ho creduto e sono tornata a vivere e continuo a sorridere.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat