La Storia di Naty Buscaino

0 300

Oggi condividiamo la storia di Naty Buscaino una paziente del Dott. Sbacchi che soffriva di un forte mal di schiena.

Il mal di schiena è una condizione molto invalidante che oltre a limitare la vita quotidiana, può influire negativamente anche a livello psicologico.

Quando il dolore non passa, non ci si riesce a muovere bene e a svolgere anche le più piccole attività è facile sentirsi abbattuti.

Oggi grazie alla Terapia del Dolore è possibile però alleviare questo dolore e tornare a svolgere una vita normale.

Il Dott. Sbacchi medico specializzato in terapia del dolore vertebrale e articolare, ozonoterapia, interventistica percutanea vertebrale radio – guidata da anni si impegna ad aiutare i suoi pazienti ad alleviare il dolore causato da diverse condizioni e patologie.

Ogni caso merita attenzioni particolari, dalla diagnosi alla terapia mirata ed efficace.

Le tecniche impiegate per alleviare il dolore, infatti, sono diverse a seconda dei casi e delle esigenze del paziente.

Ma oltre all’aspetto professionale, il Dott. Sbacchi si impegna ogni giorno a curare anche il rapporto di fiducia tra medico e paziente.

Sulla sua pagina si possono leggere più di 800 recensioni positive lasciate dai suoi pazienti, a dimostrazione del grande impegno e serietà che mette nel suo lavoro.

Il suo scopo principale è infatti quello di alleviare le sofferenze dei suoi pazienti senza perdere di vista l’aspetto umano.

La Storia di Naty Buscaino da Facebook

Ritengo fondamentale ringraziare Lui…

Lui è Emanuele Sbacchi Terapia del Dolore – Ozonoterapia.

Un super dottore tanto quanto una super bellissima persona.

Energia, solarità che non guasta per niente quando stai male fisicamente e psicologicamente credo sia importante trovare una persona positiva, e lui lo è.

Il mal d schiena portato alla lunga uccide dentro e fuori.

Ma soprattutto quando agisce con la terapia la sua professionalità unita con la positività di cui vi parlo vi farà uscire dal suo Ambulatorio praticamente Ballando (io ho proprio fatto così) una volta fuori saltellavo dalla felicità correndo verso il mio bambino.

Eh si!! Ho ripreso a giocare a palla, portare mio figlio al parco e ricominciato una vita normale e meno invalidante solo grazie a lui…

E proprio come si fa con i migliori amici che ti tendono la mano quando stai male, saprò dove tornare quando e se ne avrò bisogno…

Grazie infinite Dott. Sbacchi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat