Lordosi Cervicale e Ernia del Disco

0 1.301

Lordosi Cervicale e Ernia del Disco: come sono correlate tra loro?

La Lordosi Cervicale è un infossamento della colonna vertebrale nella regione, per l’appunto, cervicale.

Essa si verifica quando l’incurvamento proietta rachide e bacino verso il baricentro.

Nella colonna vertebrale ci sono più tipi di cure:

  • Lordosi Cervicale e Lombare
  • Cifosi Toracica e Sacrale

Per capire meglio di cosa parliamo ti consigliamo di dare un’occhiata anche al nostro articolo che spiega com’è fatta la colonna vertebrale.

Lungo la colonna ci sono delle curve che sono caratterizzate per il diverso spessore dei dischi vertebrali e l’alternanza di queste garantisce elasticità, resistenza e sopravvivenza.

Difatti la schiena non è esattamente dritta proprio perché se lo fosse non potremmo svolgere tutti i movimenti in libertà.

Le curve garantiscono stabilità, resistenza e flessibilità.

La lordosi cervicale e la colonna vertebrale

La colonna vertebrale può essere suddivisa nella regione cervicale, dorsale, lombare e sacrale.

Sul piano frontale in condizioni normali è una struttura rettilinea (altrimenti parleremmo di scoliosi), mentre sul piano sagittale presenta quattro curve, due a convessità anteriore nella regione cervicale e lombare (lordosi), e due a convessità posteriore a livello dorsale e sacrale (cifosi).

Le curve fisiologiche della colonna vertebrale quando sono in una situazione ottimale servono a stabilizzare i movimenti e la posizione della testa, di conseguenza l’equilibrio generale della persona.

Le regioni cervicale e lombare hanno la caratteristica di essere particolarmente mobili e flessibili, in grado di attenuare gli stress meccanici e le sollecitazioni.

La lordosi cervicale è un’alterazione dell’incurvatura della colonna che interessa la parte cervicale della colonna vertebrale. Quando la curva è accentuata si parla di iperlordosi, al contrario quando è ridotta si tratta di ipolordosi.

Lordosi Cervicale Cause e Sintomi

L’anomalia può essere determinata da cause differenti, di solito il disturbo è di carattere ereditario, ma può anche essere dovuto all’assunzione di una postura scorretta per molto tempo, magari ogni giorno al lavoro.

Altre volte la lordosi cervicale compare in seguito a forti traumi nella zona del collo.

Se il paziente colpito da questo problema è in sovrappeso o soffre di osteoporosi, i sintomi della lordosi cervicale potrebbero risultare accentuati.

I seri problemi dovuti alla curvatura innaturale della colonna a lungo andare portano ad assumere posizioni del tutto innaturali, causando di conseguenza forti dolori al collo e difficoltà nel movimento.

Uno dei rimedi più diffusi è la ginnastica posturale che, anche se molto utile, in alcuni casi non è sufficiente a risolvere il problema.

I sintomi della lordosi cervicale a volte possono essere assenti, soprattutto all’inizio della patologia. Di solito infatti si presentano solo se l’anomalia alla colonna è molto accentuata, oppure se questa curvatura è talmente arcuata da comprimere i nervi.

Oltre al dolore possono manifestarsi dei sintomi come capogiri o perdita dell’equilibrio.

Stando in posizione normale si nota la testa in posizione leggermente spinta in avanti e più in basso rispetto alla posizione naturale, come se fosse spinta da qualcuno.

Rimedi Lordosi Cervicale

Al primo posto tra i rimedi contro la lordosi cervicale si trovano gli esercizi di ginnastica e la rieducazione posturale, che spingono il paziente ad assumere una posizione corretta.

Proprio per questo delle lezioni di ginnastica posturale potrebbero migliorare la situazione.

Spetta comunque al medico ortopedico valutare la situazione, consigliare se praticare ginnastica posturale presso centri specializzati e decidere se ricorrere ad un intervento chirurgico o meno.

Andare dal medico è la prima cosa da fare nel caso in cui si noti un’alterazione delle normale curva cervicale, perché si tratta di una patologia che soprattutto allo stato avanzato influisce molto negativamente sulla qualità della vita.

La lordosi cervicale causa problemi duraturi nel tempo, modificando l’elasticità, la flessibilità e la vulnerabilità della colonna.

È inoltre di fondamentale importanza prevenire posture sbagliate.

Ernia del Disco e Lordosi Cervicale

L’ernia del disco si presenta quando c’è la rottura dell’anulus fibroso del disco intervertebrale. Come conseguenza a questa rottura si ha la relativa dislocazione e la fuoriuscita dell’intero nucleo polposo o di una parte di esso.

Se invece l’anulus fibroso si sfianca e non si rompe, ci si trova un quadro di protusione discale.

L’ernia del disco in alcuni casi provoca la compressione delle radici nervose, con dolori molto forti e invalidanti.

Questa patologia può essere di natura congenita o più frequentemente appartenere ad una malattia degenerativa, può dipendere dall’età avanzata, dalla sedentarietà o essere causata da un forte trauma.

Spesso le ernie cervicali e le protusioni discali nella zona del collo, sono associate a lordosi cervicale.

Più le curve fisiologiche della colonna vertebrale si modificano, spesso a causa di una vita sedentaria e posture scorrette mantenute nel tempo, più si è sottoposti a lesioni.

In questi casi si può ricorrere all’ossigeno ozonoterapia per disidratare l’ernia discale, ridurre il dolore e favorire il ripristino della normale curva cervicale, anche tramite trattamenti dal fisioterapista o di ginnastica posturale.

Articolo del 23/08/2018 aggiornato il 09/11/2019

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat