Mal di Schiena e Radiofrequenza Pulsata

0 392

Il mal di schiena è uno tra i dolori più comuni e frequenti, che insorge a causa di diversi fattori e può diventare una vera e propria tortura.

A tal proposito sono stati condotti diversi studi che hanno aperto le frontiere ad una nuova terapia: la radiofrequenza pulsata.

Mal di Schiena e Radiofrequenza Pulsata

Questa tecnica consiste nell’utilizzo di correnti di radiofrequenze, che agiscono in prossimità dei nervi e delle vie del dolore cronico, promuovendo una neuromodulazione delle fibre nervose.

La radiofrequenza pulsata è del tutto sicura e garantita dalla guida delle immagini TAC che permettono di agire direttamente sul nervo responsabile della sintomatologia dolorosa, senza danneggiare le strutture adiacenti.

L’obiettivo è di ridurre l’infiammazione e ripristinare la funzione del nervo, con benefici che possono durare molto tempo a seconda della patologia e della durata del trattamento.

La radiofrequenza pulsata per il mal di schiena è una terapia ambulatoriale che non ha bisogno di anestesia: in genere si avverte solo un leggero fastidio.

L’intera procedura dura pochi minuti e viene effettuata dal medico sul paziente sveglio, in posizione prona.

La radiofrequenza pulsata è stata applicata in modo particolare per alcune specifiche patologie, come la nevralgia, il dolore cronico nella zona pelvi-perineale e il dolore lombalgico cronico, l’artrosi, alcuni tipi di degenerazione del disco e di recidiva dopo chirurgia.

In seguito alla terapia di solito vengono consigliati esercizi di ginnastica posturale e/o fisioterapia per ottenere risultati ancora migliori.

Terapia del Dolore

Ossigeno Ozonoterapia

Esistono, però, numerose altre terapie legate al dolore del mal di schiena, in relazione alle diverse cause e fattori.

Ad esempio quando si tratta di ernia del disco, un trattamento ritenuto efficace è l’ossigeno ozonoterapia.

L’ossigeno ozonoterapia consiste nella somministrazione per induzione di una miscela di ossigeno ed ozono.

Nel caso specifico dell’ernia, l’infiltrazione avviene in corrispondenza del disco intervertebrale, ed è capace di ridurre l’infiammazione (e quindi il dolore ad essa associato) grazie ad un’azione di disidratazione del tessuto del disco.

L’Ossigeno Ozonoterapia è Efficace?

Grazie a questo metodo, si sono riscontrati risultati positivi per il 90% dei pazienti, i quali possono tornare al normale svolgimento delle attività in brevissimo tempo.

Inoltre l’ossigeno ozonoterapia non presenta controindicazioni o effetti collaterali, in quanto grazie all’applicazione dell’ossigeno non si può incorrere ad allergie e/o simili.

Cervicale e Crioterapia

Tra i disturbi più diffusi nella popolazione vi è un altro grande nemico: la cervicale, un disturbo muscolo-scheletrico che colpisce l’intera zona del collo, muscoli, nervi e vertebre.

La cervicale può avere diverse cause: alcuni ne soffrono in seguito ad esposizione del collo al vento fresco o a posture scorrette mantenute per lungo tempo, mentre in casi più gravi i sintomi sono dovuti a colpi di frusta o ernia cervicale.

Quando incorre il dolore, uno dei rimedi che si possono applicare a seconda della causa scantenante è la crioterapia.

Il termine deriva dal greco antico e letteralmente significa ”cura con il freddo”.
Essa ha origine molto antiche, ma si è diffusa particolarmente in questi ultimi decenni come rimedio a mali semplici, come febbre o contusioni, fino ad arrivare a disturbi come la cervicale.

L’azione del freddo infatti, a livello muscolare, è utilissima per rilassare il tessuto e sciogliere i muscoli interessati.

Questa tecnica, nei suoi vari utilizzi, può presentarsi in diverse forme: vi è la crioterapia localizzata, sistemica o generale.
La sua costante è sicuramente il sollievo dal dolore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat