Mal di Testa da Cervicale: Sintomi e Rimedi

0 51

Come riconoscere il Mal di Testa da Cervicale?

La cefalea da ernia del disco cervicale è una condizione patologica provocata dalla degenerazione dei dischi vertebrali.

Il dolore varia da persona a persona, in quanto può durare pochi minuti o addirittura giornate intere e la sua frequenza può essere sporadica o continua.

Solitamente ne soffrono maggiormente le donne, nonostante il problema riguardi anche molti uomini.

Possono essere diverse le cause della cefalea, come ad esempio:

  • Postura sbagliata, soprattutto per coloro che svolgono un lavoro sedentario e che trascorrono molte ore davanti al computer
  • Traumi come il colpo di frusta dovuto a qualche incidente
  • Contratture muscolari
  • Movimenti scorretti
  • Predisposizione genetica che può determinare complicazioni della regione cervicale
  • Forte stress o ansia
  • Discopatie
  • Altre patologie

Molto frequentemente il mal di testa quando è associato anche a nausea e vertigini è causato da un’ernia del disco cervicale.

Vediamo nello specifico come riconoscere un’ernia cervicale, quali sono i sintomi e i rimedi più efficaci.

Sintom i Ernia Cervicale e Mal di Testa

L’ernia cervicale è una condizione molto diffusa che si verifica quando il nucleo polposo del disco intervertebrale fuoriesce dalla sua sede naturale in seguito alla rottura dell’anulus fibroso, la membrana che lo contiene.

Spesso l’ernia comprime le radici nervose e causa infiammazione e dolore.

Tra i sintomi di ernia cervicale più frequenti:

  • Forti mal di testa
  • Rigidità e difficoltà a girare il collo
  • Dolore alla base del collo
  • Dolore al braccia e alla mano
  • Parestesie e perdita di forza al braccio e alla mano
  • Vertigini
  • Nausea
  • Insonnia
  • Problemi di vista

In tutti questi casi è fondamentale consultare il medico per valutare il trattamento più efficace in base alla diagnosi.

La diagnosi di ernia cervicale viene fatta in seguito all’esame obiettivo e alla prescrizione di esami strumentali come la Risonanza Magnetica cervicale.

Rimedi Ernia del Disco Cervicale

Una volta individuata l’ernia, questa deve essere trattata nel più breve tempo possibile dal medico.

Si tratta infatti di una condizione che può diventare molto invalidante e costringere il paziente ad un riposo forzato.

I sintomi e il dolore da ernia cervicale possono essere molto forti e rendere la vita quotidiana molto difficile.

É molto importante cercare di curare questa condizione non appena si avvertono i primi sintomi, per evitare che il dolore aumenti e renda impossibile ogni piccola attività giornaliera.

Vi sono diversi rimedi per l’ernia cervicale che si possono valutare insieme al proprio medico.

Solitamente nei casi meno gravi si valuta un’approccio conservativo e mini invasivo, mirato a ridurre il dolore, l’infiammazione e la compressione nervosa.

Spesso si rivela utile la fisioterapia, un trattamento non invasivo che corregge la postura errata tramite esercizi che vengono eseguiti con l’aiuto di un professionista.

L’ozonoterapia è un trattamento medico che si rivela efficace per molti pazienti, in grado di trattare l’ernia del disco ed alleviare il dolore.

La terapia infiltrativa a base di ozono medicale ha un’azione antinfiammatoria e antidolorifica e permette di agire direttamente sull’ernia riducendone il volume grazie a un processo di disidratazione.

Non ci sono particolari controindicazioni per l’ozonoterapia.

E’ un trattamento sicuro che si effettua in ambulatorio, senza ricorrere ad anestesia e per il quale non è necessario ricoverarsi.

Grazie a questa terapia si può tornare a svolgere la vita di sempre, in quanto permette di ridurre subito il dolore.

Inoltre gli effetti benefici durano nel tempo.

L’ernia del disco, nei casi più gravi o quando la terapia conservativa non dà gli effetti sperati, può essere trattata anche attraverso la chirurgia.

L’intervento per ernia cervicale (discectomia) permette di rimuovere il disco danneggiato o parte di esso, e quindi alleviare il dolore e la compressione nervosa.

I tempi di recupero dopo l’intervento sono un pò più lenti rispetto alla tecnica mini invasiva di ozonoterapia, ma il paziente può riprendere lo stesso dopo poco tempo a svolgere la sua vita normalmente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat