Mal di Schiena Cronico e Acuto

0 207

Qual è la differenza fra Mal Di Schiena Cronico E Acuto? Quali sono le cause e i rimedi? Scopriamolo assieme in questo articolo.

Il mal di schiena è un disturbo molto comune, che può essere causato da diversi fattori.

Si tratta di un sintomo molto fastidioso che interessa persone di ogni età

Il dolore può colpire qualsiasi parte della schiena, ma nella maggior parte dei casi interessa la zona lombare, ecco perché spesso il mal di schiena viene definito lombalgia.

Il dolore alla schiena si diversifica in base alla patologia che si nasconde all’origine, ai traumi subiti o alle abitudini scorrette del paziente.

Oltre alle cause più gravi che possono portare al mal di schiena, infatti, molte volte esso ha origine in seguito al persistere di posture scorrette e sforzi eccessivi e/o prolungati.

A seconda della diagnosi chiaramente è possibile trattare il dolore con terapie diverse.

Il dolore può essere acuto o cronico, invalidante o sopportabile e può aumentare o diminuire a seconda dei movimenti e della posizione.

Mal di Schiena Acuto

Il mal di schiena che si presenta con dolore acuto, insorge bruscamente, e di solito è causato da sforzi, traumi e posture scorrette mantenute a lungo nel tempo, che provocano inevitabilmente tensione, stiramenti e rigidità a livello della colonna vertebrale e delle strutture annesse.

Questo tipo di mal di schiena coinvolge principalmente i muscoli paravertebrali lombari, che in seguito a contrattura causano un intenso dolore alla pressione.

Solitamente con un pò di riposo il mal di schiena acuto passa da solo, ma ci sono casi in cui è molto importante rivolgersi al medico.

Se il dolore è troppo forte e limita i movimenti è fortemente consigliato prenotare una visita specialistica.

Rimedi

Per alleviare il dolore acuto alla schiena in genere basta limitare i carichi e i pesi che gravano sulla schiena e proteggerla da eventuali movimenti bruschi e traumi.

Il riposo (non eccessivo) è necessario per alleviare il mal di schiena e può essere accompagnato da manipolazioni e massaggi decontratturanti, eseguiti con cura da personale qualificato.

E’ altresì molto importante evitare il freddo e dormire la notte in posizione supina, in modo da riposare tutti i muscoli della schiena.

Per rilassare i muscoli ed avere un sollievo immediato a seconda dei casi può essere d’aiuto coprire con una coperta la zona interessata.

Quando il mal di schiena si presenta in forma acuta, se non regredisce spontaneamente, si può fare uso di farmaci che ne riducono l’entità.

In ogni caso prima di intraprendere una cura farmacologica è necessario consultare un medico in grado di prescrivere la cura più adatta.

I farmaci antinfiammatori per via orale sono i più impiegati per combattere il mal di schiena: aiutano a combattere il dolore piuttosto rapidamente e agiscono sull’infiammazione.

Oltre a questi sono molto utili contro alcuni tipi di mal di schiena i farmaci antidolorifici e miorilassanti, che servono a rilassare i muscoli interessati da contrattura.

Mal di Schiena Cronico

Il mal di schiena è cronico, quando il dolore non passa e persiste da diversi mesi.

Questo tipo di dolore è molto invalidante e può influire molto negativamente sulla qualità della vita.

Le cause del mal di schiena cronico possono essere tante e molto diverse fra loro.

E’ sempre necessario sottoporsi a maggiori indagini diagnostiche per cominciare quanto prima la terapia più efficace.

A seconda dell’origine del mal di schiena infatti il medico stabilisce il trattamento più indicato.

Rimedi

Il mal di schiena cronico può derivare da tantissime condizioni patologiche molto diverse fra loro, che richiedono una terapia specifica.

Se il dolore per esempio si irradia lungo la gamba (sciatalgia), può essere causato da una compressione nervosa.

Questa condizione di solito si manifesta nei giovani che soffrono di ernia del disco o in seguito a formazione di osteofiti in età più avanzata.

Se la causa è l’ernia al disco, in genere si prova più dolore quando si rimane seduti o in posizione eretta per molto tempo, mentre si prova sollievo in posizione supina.

Il riposo in questi casi può alleviare il dolore legato al mal di schiena, ma i sintomi peggiorano subito con il movimento.

Al contrario chi soffre di spondiloartropatia infiammatoria accusa maggiore rigidità e dolore in seguito a riposo prolungato.

Il mal di schiena da osteoporosi invece è caratterizzato da dolore intenso in seguito a movimenti meccanici della colonna vertebrale, come flessioni o torsioni del tronco, che possono causare microfratture delle trabecole ossee.

Oltre ai trattamenti medici, specifici per ogni patologia, in questi casi per alleviare il mal di schiena può essere utile:

  • Mantenere il giusto peso forma per non appesantire la colonna vertebrale
  • Praticare anche una lieve attività fisica per ottenere tono ed elasticità muscolare, eseguendo movimenti controllati e consoni alla propria condizione fisica
  • Non mantenere a lungo posizioni scorrette

Per la cura farmacologica o la terapia da intraprendere nei casi di mal di schiena cronico è sempre necessario consultare un medico specialista.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat