Manipolazioni Vertebrali Mal di Schiena

0 10

Che cosa sono le manipolazioni vertebrali e quando sono consigliate?

Le manipolazioni vertebrali sono dei piccoli movimenti che vengono compiuti in modo risoluto e deciso a livello della colonna vertebrale. 

Vengono eseguite in caso di mal di schiena e dolore al collo, ma a seconda della causa del dolore bisogna fare molta attenzione.

Manipolazioni Vertebrali Indicazioni

La schiena è una zona molto delicata, con una funzione molto importante.

Nel caso di tensioni e stiramenti bruschi dei muscoli della schiena o problemi alle articolazioni vertebrali, è bene affidarsi ad un medico che prima di intraprendere la terapia farà gli accertamenti del caso.

Le patologie su cui in alcuni casi è possibile intervenire mediante le manipolazioni vertebrali sono:

A seconda del problema che ha il paziente le manipolazioni possono essere “dirette“, “indirette” e “semi-indirette” le quali a loro volta possono essere “assistite” o “contrariate“.

Molto simili le mobilizzazioni vertebrali, impiegate per intervenire nel caso delle medesime patologie, che statisticamente offrono risultati similari.

E’ compito del medico e il fisioterapista indirizzare verso una o l’altra terapia a seconda della patologia e dello stato di salute del paziente.

Manipolazioni Vertebrali Quando Farle?

I disturbi che possono essere trattati con le manipolazioni vertebrali spesso sono multifattoriali e debilitanti.

Molte patologie della colonna vertebrale infatti possono degenerare diventando notevolmente invalidanti nel quotidiano.

Solitamente ci si affida ad un medico che attraverso l’anamnesi (ricezione dei dati inerenti i fastidi o le possibile cause da parte del paziente), e gli esami clinici può tracciare il profilo del paziente e quindi intraprendere la migliore strategia per intervenire sul problema.

Una volta eseguita una diagnosi accurata, se è il caso, interviene il fisioterapista, che praticherà manualmente la terapia indicata dal medico di riferimento. 

In quest’ambito è possibile anche imbattersi nella figura del chiropratico (dal greco chèir e dràsi, ovvero rispettivamente: azione e mano), il quale però rientra solo nell’ambito delle medicine alternative.

Controindicazioni Manipolazioni Vertebrali Rischi e Vantaggi

Come ogni trattamento, anche le manipolazioni vertebrali hanno pro e contro.

Secondo le pubblicazioni scientifiche ufficiali, per quanto concerne gli aspetti positivi di questa terapia, abbiamo:

  • La progressiva riduzione dei sintomi come il dolore
  • Il progressivo allentamento delle tensioni muscolari locali mediante l’inibizione del sistema nervoso periferico

Esistono però anche una quantità di controindicazioni da considerare, come ad esempio l’insorgenza collaterale di:

  • Affezione reumatica
  • Disturbi infettivi acuti e/o cronici (come l’artirite)
  • Osteocondrosi giovanile
  • Infermità traumatiche (fratture o distorsioni)

Importante è in fine conoscere le dinamiche delle manipolazioni vertebrali, in quanto una pratica scorretta di manipolazioni può creare danni anche di grave entità.

Quando il fisioterapista (o il medico in prima persona, se lo dovesse ritenere opportuno) interviene sul paziente mediante la manipolazione, il paziente non deve avvertire dolore.

Qualora questo avvenisse l’operatore potrebbe procedere sullo stesso punto e con lo stesso movimento, ma praticato in direzione opposta.

In caso il dolore persista anche in questo caso, il trattamento dovrebbe essere sospeso in funzione di nuovi esami clinici.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat