La Storia di Maria Laura D’Aleo

1 1.312

Lui e’ Emanuele, il dott.Emanuele Sbacchi!

Lo vedete questo sorriso? Questo nn e’ un sorriso qualunque, ma di speranza!

Quello che ogni paziente, qualunque sia la situazione vorrebbe vedere sentire e provare.

Mi sono state diagnosticate delle Ernie Cervicali, di cui una abbastanza voluminosa. Ho passato 4 lunghe settimane che mi hanno cambiato la vita.

Mi dicevano: “tempo sprecato…. il dolore non passerà”

E mentre lì fuori la gente festeggiava la fine del lockdown, io mi ritrovavo su un letto intossicata di farmaci che non sto qui ad elencarvi.

Solo la mia famiglia e gli amici che hanno vissuto insieme a me questo periodo, accompagnandomi nelle giornate più buie, possono capire cosa ho provato.

Quando la gente divorava libri, io divoravo dott. Google per cercare di trovare una soluzione.

Il dolore aumentava sempre di più e gli effetti collaterali dei farmaci li avevo tutti anche quelli inesistenti.

Nel frattempo perdevo la sensibilità totale degli arti superiori, del braccio e della mano sinistra e con loro perdevo anche la speranza.

La mia testa era un masso gigante che non riuscivo più a gestire e tutte le volte che provavo a sollevarmi dal letto credevo di non farcela….

Ma l’8 giugno tutto è cambiato, dentro di me una luce di speranza, un messaggio su messanger con il Dott. Sbacchi.

Come se mi conoscesse da sempre, come se conoscesse me e le mie ansie: “Stai tranquilla, mi prenderò cura di te”.

E cosi ha fatto!!!!!

” Sei pronta? Da oggi ti sottoporrai alla tua prima infiltrazione ecoguidata assistita, in più ti darò la giusta terapia e domani stesso sarai una roccia…”

Non sto qui a raccontarvi la mia reazione! Ma la parola roccia superava le mie paure, era quello che volevo, perché comunque sono una roccia e lo sarò sempre.

Da lì ad oggi altre 4 settimane che hanno cambiato la mia vita, ma questa volta in positivo con un sorriso a 360° e questo solo e grazie al mio amico Emanuele.

Affidatevi sempre a gente competente, a cui il sorriso e l’aspetto umano non mancano, perché ricordatevi che un dottore può dare tutte le cure possibili, ma se non ti dà il suo cuore, il dolore non passa.

Grazie

1 Commento
  1. Marialaura dice

    Unico,l emozione non trova le parole….
    Un grazie solo un grazie x tt quello ke hai fatto x me….
    Grande dott.Sbacchi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat