Quale Materasso per il Mal di Schiena?

373

Dormire bene è molto importante per la nostra salute. Il sonno infatti permette di migliorare la concentrazione e la produttività, rilassa e distende i muscoli di tutto il corpo.

Dopo le notti insonni o comunque nelle quali si è dormito poco e male, infatti, la giornata successiva siamo sempre nervosi e poco concentrati, a volte anche a causa di mal di testa e mal di schiena.

Ma se per dormire bene è importante rilassarsi, rispettare i cicli di sonno veglia con regolarità ed evitare un’alimentazione pesante, è necessario anche avere un materasso adeguato per consentire un riposo ottimale.

La scelta del materasso è molto importante, soprattutto per chi soffre di mal di schiena.

Durante la notte infatti, se il corpo non riceve il giusto sostegno, può assumere posizioni scorrette che causano il mal di schiena al mattino.

Come scegliere il materasso giusto? Scopriamolo insieme.

Materasso e Mal di Schiena

Come Scegliere un Materasso per il Mal di Schiena?

Il mal di schiena può essere causato da tanti fattori molto diversi fra loro, come ad esempio posture scorrette, tensioni muscolari, asimmetrie della colonna vertebrale, patologie come l’ernia del disco, le protrusioni discali, la spondilolistesi e molte altre ancora.

Anche se spesso si generalizza, bisogna tenere conto che le cause che determinano mal di schiena sono differenti e che, soprattutto in base a questo, occorre scegliere il materasso più adatto.

Il materasso a seconda della patologia e della causa scatenante il mal di schiena deve garantire in misura maggiore o minore un supporto particolare.

Se ad esempio il mal di schiena è dovuto alla stenosi del canale lombare, una riduzione di diametro del canale vertebrale in cui il dolore si manifesta in seguito ad uno sforzo e scompare quando ci si sdraia, il materasso deve essere in grado di sostenere adeguatamente il peso del nostro corpo e mantenere nella giusta posizione la colonna vertebrale.

Così come per la stenosi del canale lombare anche nei casi di osteoartrosi della colonna vertebrale, deformazione delle vertebre, protrusioni o ernie del disco, la scelta del materasso può influire notevolmente nel migliorare lo stile di vita.

Stessa cosa per chi soffre di dolori lombari, dorsali o cervicali: occorre scegliere un materasso molto accuratamente, in quanto influisce notevolmente sulla comparsa del dolore e quindi sul corretto riposo.

Il giusto materasso può anche influire sulla guarigione dal dolore, poiché garantisce una postura corretta. Al contrario il materasso sbagliato può aggravare la situazione e quindi il dolore.

Ma qual è il materasso ideale?

Un buon materasso deve sostenere adeguatamente ogni parte del corpo e assicurare che la colonna vertebrale non modifichi le proprie curve fisiologiche.

I materassi troppo duri sostengono solo le parti del corpo più pesanti che si appoggiano sul materasso, mentre il resto del corpo tende a rimanere sospeso.

Questo può portarci a cambiare spesso e inconsapevolmente posizione mentre dormiamo, perché le zone dove si ha maggiore pressione dovuta al peso vengono sollecitate troppo. Il sonno su materassi troppo duri è quasi sempre tormentato, perchè si tende a cercare la posizione migliore che permette un eguale pressione e flusso di ossigeno uguale per tutti i tessuti.

In caso di materassi troppo morbidi invece si rischia di “sprofondare” nel letto assumendo una posizione innaturale e a lungo dolorosa per la colonna vertebrale.

Come Dormi? Scegli il Materasso in Base alla Posizione

Come dormiamo può incidere sul tipo di materasso da acquistare.

La posizione più comune è quella su un fianco, con le ginocchia rannicchiate (per mantenere una corretta postura si consiglia di mettere un cuscino tra le gambe).

In questo caso è preferibile un materasso in lattice e memory foam, con diversi strati capace di adattarsi meglio al corpo (soprattutto nella zona del torace o quella lombare), o comunque un materasso abbastanza morbido.

Per chi dorme a pancia in giù è assolutamente sconsigliato il materasso morbido perché costringerebbe la schiena ad inarcarsi in maniera irregolare.

La soluzione ideale è un materasso di media durezza.

Infine per chi tende a dormire in posizione supina è preferibile un materasso abbastanza rigido o comunque un memory foam, che si adatta alla normale curvatura della colonna vertebrale.

Quando Cambiare il Materasso

Abbiamo compreso quindi che esiste una tipologia di materasso adatta per ogni esigenza.

Ma quando il nostro materasso è troppo vecchio e va cambiato?

E’ consigliato sostituire il materasso quando ci si comincia a svegliare stanchi e non riposati al mattino (o si accusa mal di schiena solo al risveglio), se si notano segni di usura evidenti ed infine se non si riesce più a trovare una posizione comoda a causa di un eccessivo avvallamento del materasso.

Un consiglio per rallentarne l’usura è quello di usarlo da entrambi i lati in modo da utilizzarlo in maniera omogenea.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

WhatsApp chat