Morbo di Baastrup Sintomi e Cure

0 184

Il Morbo di Baastrup è una malattia della colonna vertebrale.

Colpisce maggiormente gli anziani e si caratterizza per l’ispessimento delle vertebre lombari e dei relativi processi spinosi.

I processi spinosi delle vertebre adiacenti vanno in contatto per una particolare forma di osteoatrosi interspinosa del rachide.

Si verificano contemporaneamente sclerosi osteoarticolare e lombalgie che inibiscono la maggior parte dei movimenti.

Si tratta di una malattia ortopedica “scoperta” nel 1932 dal dottore che diede il nome e nella lingua anglofona è conosciuta come Kissing Spine proprio per via dello sfioramento dei processi spinosi che la caratterizza.

Sindrome di Baastrup Cos’è

Il morbo di Baastrup di un disturbo particolarmente duro che conduce all’esasperazione della curva lombare e per la quale i processi spinosi posteriori delle vertebre degenerano.

Il morbo di Baastrup provoca altre conseguenze abbastanza gravi che riguardano l’accorciamento dei muscoli, la degenerazione dei dischi invertebrali e la conseguente estrusione.

Il disturbo provoca un incurvamento innaturale con limitazioni piuttosto marcate dei movimenti e la conseguente compressione del canale spinale e delle radici nervose.

Sintomi e Fattori di Rischio

Solitamente le donne sono più colpite dal morbo di Baastrup in un rapporto di quattro a uno per gli uomini.

L’età in cui il disturbo compare per la prima volta varia tra i trenta e i cinquanta anni ma colpisce anche in età più avanzate.

Più precisamente il Morbo di Baastrup colpisce con sintomi che possono essere sottovalutati in un primo momento e proseguire fino all’età più avanzata con conseguenze irreversibili.

I fattori di rischio risiedono nella postura, nel sovrappeso, nella gravidanza e per questioni genetiche.

I lavori che richiedono di stare seduti per molte ore come quelli di ufficio o camionisti, autisti ecc.. sono tra i fattori primari di rischio.

Sintomi del morbo di Baastrup

Tra i sintomi più comuni troviamo una eccessiva curvatura della schiena sul tratto lombare, meglio nota come iperlordosi.

Ad essa si associano difficoltà a mantenere la posizione eretta, retrazione della muscolatura lombosacrale, dolore al tocco delle vertebre coinvolte e agli arti inferiori.

Per la diagnosi sono sufficienti una radiografia e una risonanza per verificare la condizione della colonna e dei tessuti muscolari oltre che il gradi di degenerazione delle aree coinvolte.

Si tratta di una patologia degenerativa che non tende ad arrestarsi e che può richiedere l’intervento chirurgico per i casi più gravi.

Cura e terapie per il morbo di Baastrup

La cura per questa malattia prevede solitamente una terapia distribuita su due fasi.

La prima è costituita dalla manipolazione fisioterapica che con particolari mosse e massaggi provvederà a ripristinare le lordosi e ad allungare i muscoli degradati.

La fisioterapia sarà necessaria a potenziare ed allungare i muscoli tramite massaggi decontratturanti, termoterapia e esercizi mirati.

In questa fase potrebbero essere somministrati antidolorifici, antinfiammatori e miorilassanti per migliorare l’effetto della terapia fisioterapica.

Sindrome di Baastrup Terapia

In questo frangente si rivelano di assoluta utilità anche i trattamenti come mesoterapia e ozonoterapia che leniscono e migliorano le aree coinvolte.

Se tutti questi trattamenti non dovessero avere effetto si procede tramite intervento chirurgico classico oppure tramite Interspinous Process Distraction.

La scelta della procedura dipende dal medico curante e dal caso specifico che deve necessariamente non aver avuto miglioramenti con le terapie della prima fase.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat