Obesità e Mal di Schiena

0 651

Obesità e mal di schiena sono strettamente correlate tra loro.

Difatti le persone con problemi di peso sono solite soffrire di dolori alla schiena sia quando sono in piedi che quando sono a riposo a letto.

In questo articolo vediamo la correlazione tra il peso e la schiena e come questo possa creare dolori e danni alla colonna vertebrale.

Problemi di Peso Corporeo e Dolore alla Schiena

Le persone obese o in sovrappeso sono solite condurre uno stile di vita poco sano, ad essere eccessivamente sedentarie ed avere un’alimentazione incontrollata.

I pazienti obesi in generale sono di frequente caratterizzati da una peggiore qualità della salute in generale, che si ripercuote anche sulla schiena.

L’obesità infatti è un fattore di rischio significativo per lo sviluppo di varie patologie, tra cui malattie cardiache, respiratorie, diabete di tipo 2, ipertensione e problemi articolari.

In particolare, è associata a condizioni dolorose come cervicalgie, lombalgie e lombosciatalgie.

Il sovrappeso può aggravare il dolore lombare a causa dello stress aggiuntivo che il peso extra pone sulla colonna vertebrale e sui muscoli della schiena.

Il dolore lombare può avere diverse cause, tra cui stiramenti muscolo-tendinei, degenerazione delle articolazioni intervertebrali, compressione delle radici spinali e contratture muscolari.

L’obesità e il sovrappeso sono riconosciuti come fattori aggravanti per il mal di schiena. Studi controllati hanno dimostrato che la perdita di peso può alleviare il mal di schiena e ridurre il numero di ricadute.

Per chi soffre di obesità, la perdita di peso e l’attività fisica sono raccomandate non solo per migliorare il dolore lombare ma anche per la salute generale.

Come l’Obesità Incide sulla Colonna Vertebrale

L’obesità e mal di schiena sono correlate per via dell’eccessivo sforzo di cui si fa carico sia la colonna vertebrale che i muscoli e i legamenti.

Quando il peso corporeo supera il limite ideale, la spina dorsale è costretta a sopportare un carico maggiore, spesso portando a una serie di problemi muscolo-scheletrici.

Questo stress supplementare può accelerare il processo di usura delle articolazioni intervertebrali, aumentando il rischio di ernie discali e di altre patologie degenerative della colonna vertebrale.

Non a caso si consiglia spesso una moderata attività fisica anche a chi è leggermente sovrappeso.

Questo serve a rinforzare i muscoli del tronco e rafforzare le strutture che sorreggono l’articolazione ossea.

La correlazione tra il peso e i dolori lombari è stata documentata da numerosi studi che evidenziano come il problema si risolva al diminuire progressivo del peso.

Sarebbe opportuno seguire un tipo di allenamento mirato a bruciare il grasso e ad aumentare la massa magra tonificando i muscoli con gradualità.

In caso di obesità e mal di schiena è inoltre consigliato consultare un personal trainer o un fisioterapista per farsi consigliare il miglior allenamento per ridurre i dolori lombari dovuti al sovrappeso.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat