Ozonoterapia Alternativa ai Farmaci?

0 51

Ozonoterapia Alternativa ai Farmaci – Può funzionare?

Il titolo di questo approfondimento potrebbe essere fuorviante per cui, prima di procedere ad illustrare gli usi e i benefici dell’ozonoterapia occorre chiarire da subito che non stiamo suggerendo di evitare la medicina tradizionale cercando metodi alternativi.

I metodi alternativi, in generale, sono interpretati come suggestioni per i più creduloni e non è questo il luogo in cui trattare questo argomento.

Per quanto riguarda le patologie che riguardano le articolazioni, le ossa, i muscoli e i tessuti molli che si coordinano con il nostro scheletro, tuttavia, ci sono una serie di soluzioni medicali che aiutano a guarire prima e meglio.  

L’ozonoterapia è un trattamento medicale utile a contrastare le infiammazioni e altri disturbi legati alle articolazioni tramite iniezioni locali.

Ecco come funziona e in cosa consiste.

Cos’è l’Ozonoterapia a Cosa Serve?         

L’ozonoterapia è un rimedio medicale finalizzato ad aumentare l’ossigenazione del corpo.

Praticamente con dei piccoli aghi lo specialista inietta una miscela di azoto e ossigeno in grado di provocare un effetto antiossidante che si è rivelato particolarmente benefico per il trattamento dell’ernia del disco.

L’ozono è una sostanza che il nostro corpo produce naturalmente grazie ai globuli bianchi e serve a neutralizzare eventuali corpi estranei.

Per questo motivo il suo effetto è anche particolarmente antinfiammatorio.

L’iniezione della miscela medicale avviene per via intravenosa, tramite un’iniezione sottocutanea innocua e impercettibile.

La sensazione che si avverte è quella di freddo sull’aria trattata e l’efficacia si presenta già dopo poche applicazione.

L’effetto dell’ozonoterapia è antinfiammatorio, antibatterico e persino antivirale dato che la stimolazione di produzione di ossigeno favorisce il rilascio di sostanze necessarie alla rigenerazione cellulare, tra cui quella osteoarticolare.

Indicazioni Ozonoterapia   

Ozonoterapia Alternativa ai Farmaci? Per sottoporsi a un trattamento di ozonoterapia occorre una specifica indicazione del proprio medico curante.

Essa è consigliata per reumatismi, sclerosi, artrite, infezioni ai denti ma anche ernia del disco, sciatalgie, tendiniti e altri processi infiammatori.

L’ozonoterapia è utilizzata anche per trattare l’herpes, il cancro, l’epatite, il diabete e le cistiti interstiziali.

Il suo impiego è molto apprezzato anche in estetica dato che ha dimostrato una concreta efficacia nel trattamento degli inestetismi cutanei della cellulite.

Efficacia Ozonoterapia        

L’efficacia di questo tipo di trattamento è comprovata e verificata visto il suo largo impiego e l’elevata percentuale di guarigione dei pazienti che vi si sottopongono.

Nello specifico essa non è certamente una tecnica nuova ma è utilizzata da oltre un secolo per curare gli arti e disinfettare ferite degenerate in cancrena.

Dalla sua comparsa ad oggi l’ozonoterapia è stata impiegata nel trattamento di un sempre maggior numero di patologie e, nonostante vi sia ancora una certa discordanza a livello scientifico, non vi sono studi che dimostrino la sua inefficacia.

Ozonoterapia Controindicazioni

Come tutte le terapie quella a base di ozono può avere controindicazioni.

Per esempio è sconsigliata a donne in gravidanza o a pazienti affetti da favismo, patologie cardiovascolari, patologie ematologiche e problemi respiratori o affetti da ipertiroidismo.

Questo perché l’ozono ossida i composti organici e potrebbe farlo decomponendosi in radicali liberi e componenti reattive che potrebbero provocare stress ossidativo danneggiando molecole organiche.

Per questo le dosi di ozono somministrate devono essere controllate e il trattamento deve essere eseguito solamente da uno specialista.

Vuoi approfondire l’argomento? Dai un’occhiata alla sezione dedicata all’ozonoterapia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat