Punture per il Mal di Schiena: Funzionano?

0 2.726

L’approccio infiltrativo per il mal di schiena è una procedura mininvasiva molto praticata.

Prima di parlare di punture per il mal di schiena però bisogna fare una distinzione tra le varie sintomatologie e le strutture della schiena coinvolte nel dolore.

Dolore Vertebrale

Cause e Rimedi per il Dolore che Origina dalle Vertebre

Il dolore vertebrale può essere causato ad esempio da un’infiammazione o un danno meccanico, come una frattura con coinvolgimento dei tessuti vicini e lontani che risentono del danno.

In caso di patologia infiammatoria, per attenuare i sintomi, i farmaci più indicati sono gli antinfiammatori e gli antidolorifici, mentre per risolvere il danno che ha causato l’infiammazione bisognerà fare indagini diagnostiche più accurate.

Per trattare la metastasi vertebrale, che causa un forte dolore di tipo infiammatorio, ad esempio si può agire tramite radioterapia o in alcuni casi con radioablazione locale.

La radioablazione locale della metastasi vertebrale è un sistema assolutamente innovativo che consiste in una penetrazione con apposito ago.

Questa tecnica non solo permette di eliminare il dolore e consolidare la vertebra metastatica ma, tramite l’energia ad alta frequenza, anche di distruggere le cellule tumorali in modo mirato.

Si tratta di una vera e propria terapia del dolore con effetti curativi anche sul danno che causa la sintomatologia.

Quando il mal di schiena è causato da fratture vertebrali è necessario indossare il busto ortopedico per limitare al massimo i movimenti, e cominciare una terapia farmacologica.

I farmaci più impiegati in questi casi sono gli oppioidi per ridurre il dolore.

Dolore Articolare

Cause e Rimedi per il Dolore alle Articolazioni

Quando le fratture determinano anche dolore cronico legato al sovraccarico delle articolazioni, di legamenti e muscoli, il medico specialista può prendere in considerazione l’intervento di vertebroplastica o cofoplastica, che consiste nell’introduzione di cemento biocompatibile nel corpo della vertebra.

L’intervento viene effettuato in anestesia locale ed ha poche controindicazioni.

Se il dolore origina dalle articolazioni zigoapofisarie, dalle articolazioni sacroiliache o da altre articolazioni, si effettuano prima dei test infiltrativi tramite ecografo, fluoroscopio o TAC, per identificare l’origine del dolore.

In questi casi è possibile introdurre particolari aghi con punta attiva, che agendo sui rami nervosi terminali delle articolazioni riducono la sensibilità.

Punture per il Mal di Schiena

Per contrastare i processi infiammatori a carico delle articolazioni è altresì possibile fare punture di cortisone, che agisce in modo progressivo ed efficace contro il dolore.

In alcune articolazioni vengono effettuate infiltrazioni di acido jaluronico: queste punture per il mal di schiena hanno un effetto protettivo e alcune volte rigenerativo sulla cartilagine residua.

Un’altra tecnica consiste nelle infiltrazioni di fattori di crescita, sempre a livello articolare ma anche sui muscoli sofferenti e i legamenti degenerati, con effetto rigenerante per favorire la riparazione tissutale.

Dolore Dischi Intervertebrali

Cause e Rimedi per il Dolore che Origina dai Dischi Intervertebrali

Il dolore che origina dai dischi intervertebrali ha una componente assiale a livello della schiena, e una radicolare che si propaga lungo gli arti inferiori.

In questi casi il medico specialista prima di intraprendere una terapia deve accertarsi se il dolore è determinato da un fenomeno infiammatorio o degenerativo.

In caso di infiammazione si può procedere con le infiltrazioni mirate di cortisonici, ma se il dolore è causato da problemi meccanici, come una compressione sulla radice in cui si ha sollievo in posizione sdraiata, si effettuano procedure mininvasive diverse.

Si può ottenere decompressione del disco intervertebrale tramite l’inserimento locale di un ago fino al nucleo polposo, in anestesia locale, sotto guida di raggi o TAC.

Tra le tecniche più note ci sono la Coblation, che impiega un sistema a radiofrequenza per indurre una vaporizzazione del nucleo polposo, il sistema Dekompressor che permette l’aspirazione del nucleo, il Discogel che agisce disidratando il nucleo, e la PLDD in cui viene impiegato un raggio laser.

In presenza di dolore causato da protusioni che comprimono la radice vengono utilizzate la TDD (Targeted Disc Decompression) e la PDCT (Percutaneous Disc Coagulation).

Ulteriori terapie efficaci consistono dell’iniezione intradiscale di Blu di Metilene e infiltrazione di miscele di ossigeno e ozono.

Se le terapie mininvasive non hanno l’effetto desiderato è possibile prendere in considerazione gli interventi chirurgici.

 

Bibliografia

Il mal di schiena, a cura del centro di terapia del dolore Fondazione salvatore Maugeri-Pavia. Di Gianluca Conversa e Lucia Angelini

Casazza BA. Diagnosis and treatment of acute low back pain. (2012)

Kinkade S. Evaluation and treatment of acute low back pain. (2007)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat