Radicolopatia: Sintomi, Cause e Cure

0 99

Cos’è la radicolopatia quali sono le cause e i sintomi? Scopriamo tutto quello che c’è da sapere in questo articolo.

La radicolopatia è una patologia che coinvolge il sistema nervoso a livello della colonna vertebrale, con conseguenti sintomi che coinvolgono le funzioni motorie e sensorie dell’organismo.

Nello specifico esistono diversi tipi di radicolopatia a seconda della zona della schiena colpita, ma solitamente questa condizione interessa maggiormente la zona lombo-sacrale e quella cervicale, ovvero quelle maggiormente soggette a sollecitazioni.

Ma perché si verifica questa patologia? Quali sono i sintomi e le cure più efficaci?

Radicolopatia Che Cos’è?

La radicolopatia è una neuropatia che interessa le radici dei nervi spinali e i loro prolungamenti.

Questa condizione generalmente è causata dalla compressione e dall’infiammazione di una o più radici nervose.

Può coinvolgere qualsiasi zona ma in genere interessa maggiormente il tratto cervicale e lombo sacrale, e meno frequentemente quello toracico.

I sintomi sono correlati al territorio di innervazione del segmento interessato e possono essere più o meno gravi.

Sintomi Radicolopatia

I sintomi con cui si manifesta la radicolopatia possono essere diversi e di differente intensità in base alla gravità del disturbo e alle cause che lo provocano.

Tuttavia in generale chi soffre di questa condizione, avverte:

  • Formicolio, una sensazione irritante di piccole scariche elettriche che colpiscono ad intermittenza diverse zone del corpo
  • Dolore, che si irradia all’altezza delle gambe e delle braccia quando si muove il collo o si flette la schiena
  • Alterazione dei riflessi e della sensibilità, con sensazioni di vertigini ed oscillazioni corporee, riduzione del tatto o di altri aspetti sensoriali
  • Scosse elettriche, che in alcuni casi si avvertono anche in assenza di movimenti
  • Disfunzioni sessuali, quando la radicolopatia interessa più radici nervose contemporaneamente, può comportare alterazioni sfinteriche e problemi di erezione maschile
  • Difficoltà a dormire, questo accade per l’aumento della sintomatologia durante la notte

Radicolopatia Cause

La radicolopatia è favorita da stili di vita sempre più sedentari, dovuti anche all’aumento del lavoro al pc, che spesso è sinonimo di posture scorrette.

Mantenere a lungo una postura errata, infatti favorisce l’insorgenza di alcune discopatie che causano la radicolopatia.

Le cause di questo disturbo tuttavia possono essere molteplici e i sintomi spesso sono associabili a diverse malattie.

Ecco le cause principali della radicolopatia:

  • Ernie discali, con fuoriuscita di materiale discale, che provoca una compressione o un’infiammazione nervosa nella zona vertebrale
  • Protrusione discale, con spostamento del disco intervertebrale e conseguente compressione delle radici nervose
  • Artrite reumatoide, questa patologia autoimmune può generare nel corso del tempo una pressione negativa sulle funzionalità articolare
  • Presenza di osteofita, con la formazione di speroni che fanno insorgere stati infiammatori
  • Scoliosi, una condizione che di per sé impone l’assunzione di posture scorrette che provocano fastidi e dolore
  • Meningite, che può irradiarsi fino alle radici dei nervi spinali, oltre ad altre infezioni come Herpes Zooster, sifilide e malattia di Lyme.
  • Neoplasie, e più nello specifico tumori che possono interessare la struttura nervosa e ossea a livello vertebrale, anche se la probabilità di radicolopatia dovuta a questo genere di malattie è molto rara

Cure per la Radicolopatia

Per scegliere una cura appropriata ed efficace a contrastare i fastidi della radicolapatia è fondamentale individuare le cause scatenanti dei disturbi.

In alcune situazioni potrebbe essere sufficiente l’attività fisica, esercitazioni specifiche per la cervicale e per la zona lombare da fare con l’aiuto di un fisioterapista.

In linea generale una radicolopatia di recente comparsa, riconducibile a stress e postura scorretta può essere contrastata facilmente e risulta reversibile, mentre una condizione cronica, dovuta a patologie più serie, deve essere debellata con dei farmaci specifici che contrastano la malattia che ne provoca gli effetti.

Per ridurre i dolori più acuti, ad esempio il medico può prescrivere dei farmaci analgesici e antinfiammatori.

Qualora la radicolopatia sia causata da specifiche patologie, il medico dopo un’attenta diagnosi oltre a prescrivere i farmaci per ridurre i sintomi, valuta la cura più efficace.

Ad esempio nel caso di radicolopatia causata da ernie e protrusioni discali, si può optare per terapie mini invasive molto efficaci, come le infiltrazioni di ozonoterapia.

A seconda dei casi potrebbe invece essere necessario eseguire dei piccoli interventi come la discectomia laser percutanea.

In conclusione non è possibile stabilire a prescindere quale sia la migliore cura per la radicolopatia.

A seconda delle cause scatenanti e della condizione del paziente, è il medico che stabilisce qual è il miglior percorso terapeutico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat