Tecarterapia per il Mal di Schiena

0 101

Cos’è la tecarterapia quando è indicata e come funziona?

Tecnica particolarmente recente, la tecarterapia è un’innovativa terapia elettromedicale sviluppatasi nell’ambito della medicina dello sport, allo scopo di aiutare gli atleti a mantenersi in forma.

Oggi è molto diffusa in ambito fisioterapico per combattere il dolore in diverse aree del corpo, affiancandosi ai massaggi e alle stimolazioni manuali.

La tecarterapia si svolge attraverso un particolare macchinario che sfrutta il principio dei condensatori generando un campo magnetico.

Quest’ultimo agisce sulle zone del corpo trattate stimolando energia dall’interno, il cui effetto aziona dei naturali processi antinfiammatori e riparatori che aiutano ad alleviare il dolore.

Il termine “Tecar'” altro non è che l’acronimo di “Trasferimento Energetico Capacitivo Resistivo‘”, infatti la terapia consiste in due tipologie:

  • Tecarterapia capacitiva, praticata attraverso degli elettrodi rivestiti di materiale isolante che agiscono in aree più superficiali;
  • Tecarterapia resistiva, la quale sfrutta elettrodi non rivestiti il cui effetto si realizza ad una maggior profondità.

Tecarterapia Come Funziona

Il macchinario con cui si effettua la tecarterapia è composto da una piastra metallica collegata agli elettrodi che vengono posti a contatto con le zone del corpo interessate.

Il campo magnetico così generato sprigiona energia nelle aree sottostanti i tessuti, provocando un aumento della temperatura.

È da qui che scaturiscono le azioni benefiche per l’organismo: con il calore infatti si dilatano i vasi sanguigni e linfatici, permettendo così un maggior afflusso di sangue e ossigeno nelle parti interessate.

In tal modo si scatena un processo attraverso cui le sostanze di scarto vengono smaltite più velocemente.

Il processo antinfiammatorio accelera la riduzione dei dolori fisici.

Altra azione benefica è il rilassamento dei tessuti connettivo e muscolare.

La tecarterapia è per questo utilizzata parecchio anche al fine di fornire un ulteriore supporto al linfodrenaggio in caso di edemi ed ematomi.

Controindicazioni Tecarterapia Effetti Collaterali

Il medico dopo un’attenta diagnosi prescrive la terapia più efficace in base alla patologia.

Spesso a seconda dei casi può consigliare al paziente questo trattamento proprio perché un grande vantaggio della tecarterapia è l’assenza di controindicazioni.

Il trattamento in ogni caso va indirizzato solo in casi specifici dal medico, ed è sconsigliato alle donne in gravidanza.

Tecarterapia e Mal di Schiena

La tecarterapia è particolarmente efficacie per trattare i dolori alla schiena.

Il mal di schiena affligge gran parte della popolazione e si genera a causa di numerosi fattori, come la postura scorretta e la vita sedentaria.

Le patologie della schiena più comuni sono:

  • lombalgia, caratterizzata da un dolore acuto nella parte bassa della schiena causato da diversi fattori più o meno gravi;
  • ernia del disco, condizione in cui un disco vertebrale è fuoriuscito dalla sua area naturale comprimendo i nervi circostanti;
  • dorsalgia, caratterizzata da dolore continuo nell’area dorsale della schiena;
  • cervicalgia, causata da diversi fattori che provoca forti dolori nella zona del collo.

In questi casi la metodologia con cui applicare la tecarterapia capacitiva o resistiva dipende molto dalle condizioni specifiche del paziente.

In genere si combina ad esercizi posturali e massaggi.

Anche la posizione che il paziente deve assumere non è sempre la stessa, ma dipende dalle cause e dall’area in cui è concentrato il dolore.

Tra tutti gli utilizzi della tecarterapia il trattamento del mal di schiena è quello che fino ad ora ha prodotto risultati maggiormente soddisfacenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat