Vertigini Posizionali Cause e Rimedi

0 40

Le vertigini posizionali sono il sintomo di un’anomalia collocata solitamente sul distretto testa collo.

Possono avere una correlazione anche con l’area cervicale della colonna vertebrale per cui se provi un senso di vertigini muovendo il capo, dovresti subito rivolgerti ad un medico.

È un distrurbo facilmente risolvibile ma non possiamo sapere senza una visita di controllo quale sia l’origine e la relativa cura.

Difatti nel caso di vertigini posizionali parossistiche benigne, ovvero quelle di cui tratteremo in questo articolo, c’è un preciso percorso da seguire.

Se le vertigini fossero causate da altri problemi il discorso cambia e dovrai indagare con il tuo medico se sono causate da disturbi all’orecchio, al collo o relativi ad uno stato d’ansia opprimente.

Vediamo quindi tutto quello che c’è da sapere sulle vertigini posizionali e sui problemi ad esse correlati.

Vertigini Parossistiche Posizionali Cosa Sono?   

La sensazione che tutto si muova e ruoti mentre sei fermo è piuttosto fastidiosa e, a tratti, può diventare invalidante.

Sono un sintomo che può essere provocato da disturbi all’orecchio o all’encefalo.

La causa più comune è la vertigine parossistica posizionale benigna, nota anche come VPPB e interessa il vestibolo.

Ad essa si associano anche sudorazione, nausea, vomito, sudorazione e perdita dell’udito.

La teoria principale ritiene che le vertigini posizionali siano causate da una formazione a base di carbonato di calcio nei canali che costituiscono l’apparato vestibolare, alterando l’equilibrio del soggetto che ne è affetto.

Solitamente la sua formazione si manifesta in seguito ad un’infezione dell’orecchio ma sono noti casi di vertigini posizionali anche per problemi ai denti e alla cervicale che poi sfociano in questo disturbo.

Un’altra causa potrebbe essere l’infiammazione del labirinto, ovvero la labirintite: sorge a seguito di traumi cranici, riniti, otiti o infezioni virali come raffreddore ed influenza.

Inoltre il paziente potrebbe essere affetto da un’infiammazione dei nervi che collegano labirinto ed encefalo, la cosiddetta neuronite vestibolare.

Infine le vertigini posizionali potrebbero dipendere dalla Sindrome di Meniere, una malattia dell’orecchio interno che coinvolge l’apparato vestibolare.

Diagnosi e Rimedi Vertigini Posizionali

Per tutte queste ragioni sarebbe sbagliato offrire soluzioni generali sperando che il disturbo passi.

Ci sono troppe cause e troppe possibili cure per poter dare un giudizio esaustivo sul problema senza una visita medica.

A volte una contrattura muscolare dell’area cervicale può essere l’origine delle vertigini posizionali mentre, altre volte, il problema è ben più grave.

Per questo a seconda della descrizione dei sintomi che darai lo specialista ti proporrà le soluzioni più idonee per indagare la salute del tuo orecchio e della tua colonna vertebrale.

Potrebbero essere necessari i testi audiomentrici, l’elettronistagmografia, le prove termiche per l’orecchio, gli esami posturografici ma anche TAC e risonanza.

Tutto dipende da come si presenta il disturbo e in quali situazioni si manifesta per il paziente.

La cura, quindi, prevedrà specifici percorsi in base all’origine del problema.

Potrebbero essere necessari antibiotici e antinfiammatori nel caso di infezioni virali che agiscono sull’apparato vestibolare come anche ginnastica posturale e fisioterapia per migliorare la condizione della colonna vertebrale.

L’importante è rivolgersi al medico quando il giramento torna in maniera persistente e inizia a pregiudicare il normale svolgimento delle tue giornate.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat