La Storia di Vincenza Carollo (da Facebook)

0 505
Oggi raccontiamo la storia di Vincenza Carollo una paziente del Dott. Sbacchi che soffriva di dolore severo al collo e alla regione occipitale, descritto come una sensazione di “morsa che stringe”, parestesie (formicolio) alle braccia e alle mani, prevalentemente notturni.
Il referto della risonanza magnetica cervicale mostrava ernie del disco cervicali C3-C4 / C4-C5 / C5-C6, che sono state trattate con Infiltrazioni Antalgiche Ecoguidate, Ozonoterapia e Discectomia Laser Percutanea in sedazione.

Buongiorno a tutti.

Dopo aver letto le molteplici recensioni riguardanti il Dott. Emanuele Sbacchi, mi sento in dovere di raccontare la mia storia.

Per tanti anni ho sofferto di insistenti dolori localizzati nella zona cervicale, ma che interessavano anche altri punti quali spalle, braccia e problemi come mal di testa persistenti e giornalieri, vertigini e intorpidimento notturno della mani, che rendevano la mia vita invivibile, ai limiti dell’invalidità.

Dopo un certo periodo in cui ho cercato di sopportare il dolore aiutandomi con l’assunzione di antidolorifici ed antinfiammatori, ho deciso di rivolgermi al mio medico curante per meglio capire la natura del mio problema e cercare di risolverlo.

Innanzitutto mi è stato detto di fare una risonanza magnetica, da cui si è evinto un appianamento della fisiologica lordosi cervicale, una cervico unco artrosi ed artrosi interapofisaria e multiple ernie localizzate nei vari tratti sotto esame, ossia tra le 7 vertebre cervicali.

Dopo tale diagnosi, il mio medico mi consiglia di rivolgermi ad un medico neurologo e da qui comincia il mio calvario e la mia grande confusione, in quanto da lì in poi tutti i medici da cui sono andata si passavano la mia situazione di mano in mano senza mai porre una soluzione ed alimentando il mio stato di malessere non solo fisico ma anche psicologico.

Successivamente a questo innumerevole numero di visite presso vari ortopedici e neurologi, e aver assunto molti farmaci spendendo centinaia di euro senza trarne beneficio, ho avuto la fortuna di conoscere il Dottor Sbacchi, al quale mi sono rivolta.

Oltre ad essere una persona molto professionale, fin dalla prima visita si è denotata la sua caratura umana, la sua semplicità e simpatia, in grado di far sentire chiunque a proprio agio e di far comprendere appieno la natura e le motivazioni delle terapie, in modo schietto e senza giri di parole.

Dopo i primi consulti lui aveva già ben chiara la natura del mio problema e, con la chiarezza e la semplicità che lo contraddistinguono, mi ha consigliato di seguire un iter ben preciso che consisteva in un breve periodo di ricovero per una discectomia percutanea laser cervicale radioguidata nella zone tra C3-C4, C4-C5 e C5-C6.

Oggi posso dire di essere tornata a vivere la mia vita nella sua interezza.

Non finirò mai di ringraziare il Dott. Sbacchi perché se non lo avessi conosciuto, oggi sarei ancora all’interno di quel circolo di sofferenza al cui interno ero entrata e da cui non trovavo via d’uscita, una situazione di sconforto totale.

Lui è riuscito a donarmi la tranquillità che mi mancava da tempo, la possibilità di godere di ogni singolo momento senza essere costretta a stare a letto per il dolore, e lo dico da mamma, da moglie, da una persona in cui chiunque potrebbe immedesimarsi in quanto il dolore purtroppo è universale.

GRAZIE DOTTORE, SEI UN MITO!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat