Visita Antalgica Per Terapia del Dolore

0 19

Certamente convivere con una sensazione di dolore onnipresente nella nostra vita non è un modo ideale per affrontare la quotidianità.

Diventa a questo punto essenziale cercare di capire l’origine del disturbo e trovare una soluzione idonea a spegnere questo fastidioso campanello d’allarme.

Queste sono le finalità cui è rivolta una visita antalgica per avere una efficace terapia del dolore.

Prima di prescrivere farmaci o trattamenti lo specialista medico dovrà effettuare un’accurata raccolta anamnestica del paziente, per individuare nella maniera più mirata possibile quali siano le possibili cause scatenanti del problema.

Sarà così possibile dirigere le proprie attenzioni sulla branca medica di competenza ed effettuare sia una diagnosi che una prognosi corrette.

A questo fine avere un buon rapporto medico paziente sarà essenziale, onde evitare di tralasciare dettagli magari insignificanti all’occhio profano, ma che non sfuggiranno a quello di uno specialista competente.

Visita Terapia del Dolore

Una volta effettuata la raccolta anamnestica di cui sopra, il medico passerà ad una valutazione delle condizioni generali del soggetto, localizzando il punto di origine del dolore e le sue possibili cause.

In molti casi si potrà trattare di un dolore riflesso, avente origini diverse da dove sembra, per cui il paziente, sprovvisto delle competenze mediche, rischia di avventurarsi in un pericoloso fai da te che potrebbe addirittura peggiorare la sua condizione.

Per questo motivo di solito oltre alla visita, vengono utilizzati metodi diagnostici strumentali come esami ematici, la TAC o la risonanza magnetica, che possono essere fondamentali per dare un’identità certa alla fonte dei dolori cronici.

Ovviamente il fine ultimo di una visita antalgica è quello di capire l’origine del dolore per recuperare una soddisfacente qualità della vita quotidiana.

Non sempre la diagnosi deve essere accompagnata da terapie pesanti o invasive e anzi oggi è possibile individuare molto spesso trattamenti efficaci per rimediare a persistenti condizioni di dolore semplicemente con interventi manuali o comunque non invasivi.

Tenendo presente come il dolore sia in realtà un campanello d’allarme spesso di altre patologie che possono essere trattate da uno specialista, l’attività di chi si occuperà di spegnere questo segnale d’avviso, verrà svolta in concomitanza alle altre terapie, agevolandone così l’efficacia.

Il dolore, una volta compresa la ragione, va eliminato in attesa che il corpo si rimetta sul cammino della naturale omeostasi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat