Yoga Benefici Mal di Schiena

0 18

Lo yoga è una disciplina orientale che include la pratica fisica di specifiche posture o di specifiche sequenze che interessano più posizioni dette “asana“.

Questa disciplina apporta numerosi benefici sia fisici che mentali.

Infatti praticare regolarmente yoga permette di distendere il corpo, rafforzare i muscoli, rilassare la mente e di ridurre lo stress, l’ansia e le tensioni.

Viene utilizzato per migliorare la postura in quanto si è dimostrato veramente efficace nel lungo termine contro il mal di schiena e in particolare la lombalgia.

Vediamo nello specifico quali sono gli effetti e i benefici dello yoga per la schiena.

Yoga Esercizi Schiena

Praticando degli specifici asana è possibile allineare le ossa, allungare, elasticizzare e rinforzare i muscoli della schiena e quindi migliorare la postura e diminuire così i dolori alla schiena. 

Tuttavia per avere dei benefici concreti bisogna affidarsi a professionisti, che aiutano a praticare gli esercizi in modo corretto.

Quali sono i migliori esercizi per il mal di schiena?

Posizioni Yoga Contro Mal di Schiena

Alcune particolari posizioni yoga agiscono specificamente sul dolore alleviandolo.

Bisogna stare attenti però a realizzare tali movimenti in maniera corretta ed estremamente delicata e a mantenere la posizione in maniera ferma e senza troppi sforzi.

L’esecuzione scorretta delle posizioni yoga potrebbe infatti comportare delle lesioni.

Inoltre è importante anche eseguire delle pause tra un esercizio e l’altro.

Vediamo insieme alcuni asana molto utili contro il mal di schiena e facili da eseguire.

  • Matsyasana:
    E’ anche conosciuta come la posizione del pesce con le gambe tese. Tale posizione allinea la colonna vertebrale e migliora la muscolatura della regione superiore della schiena rafforzandola.
    Ci si deve sdraiare a pancia in sù con le gambe unite e con le braccia sotto ai glutei.
    Con la testa indietro si solleva leggermente il busto inspirando per 15- 30 secondi. 
  • Bhujangasana:
    Conosciuta anche come la posizione del cobra perché ricorda un cobra in posizione di attacco.
    Grazie a questa posizione si allungano il torace e le spalle, andando a rafforzare così la parte alta della schiena.
    Allevia quindi i dolori cervicali e in più aiuta anche a ridurre lo stress. Si pratica andandosi a sdraiare a pancia in giù, ponendo i palmi delle mani a terra all’altezza delle spalle.
    Si vanno ad allungare le braccia mentre si inspira e ad incurvare la schiena sollevando il bacino e tenendo il busto e la testa alzati per 15-30 secondi. 
  • Halasana:
    Conosciuta anche come la posizione dell’aratro. Grazie ad essa si allungano le spalle e la colonna vertebrale e in più si favorisce anche il sonno.
    Ci si deve sdraiare a terra in posizione supina ponendo le braccia lungo i fianchi.
    Si piegano le ginocchia e si spingono i piedi in aria alzando le anche dal suolo fino ad avvicinare le ginocchia alla faccia formando un angolo di 90 gradi con il suolo.
    Si mantiene questa posizione per qualche minuto.
  • Trikonasana:
    Conosciuta anche come la posizione del triangolo.
    Tale posizione è utile per raddrizzare la colonna vertebrale e quindi è indicata nel caso di scoliosi.
    Si parte in piedi a gambe divaricate e con le braccia aperte.
    Si porta il palmo della mano destra verso la punta del piede sinistro sollevando l’altro braccio verso l’alto.
    A questo punto bisogna mantenere tale posizione per alcuni minuti stando attenti a non spingersi troppo in avanti. Si ripete poi la stessa posizione con l’altro arto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WhatsApp chat